Ieri notte si è spento Mike Bongiorno, il papà della TV italiana. Tgcom è il primo sito a dare qualche informazione in più: pare si tratti di un infarto che l’ha colpito mentre si trovava a Montecarlo, nel Principato di Monaco.

Per ora non si riesce a sapere altro e tutti gli italiani sono in attesa di qualche informazione più specifica.

Michael Nicholas Salvatore Bongiorno nasce a New York nel 1924 ma si trasferisce da piccolo a Torino con la madre, dove studia fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Viene poi catturato dalla Gestapo e si salva dalla fucilazione per un soffio prima di essere fatto prigioniero.

Alla fine della guerra, torna a New York e infine in Italia, dove assiste alla nascita della televisione italiana. Fu lui infatti a presentare la prima trasmissione RAI ed è per questo motivo che è tutt’oggi considerato il “Papà della TV italiana”.

Da allora divenne il personaggio più popolare della TV continuando a presentare programmi, quiz televisivi di successo. La sola sua presenza rendeva popolare un qualsiasi programma.

Il suo grande sogno era quello di diventare Senatore della Repubblica Italiana, ma purtroppo non è riuscito a realizzarlo.

Queste sono state le parole del Premier Silvio Berlusconi, suo grande amico.

A breve avrebbe condotto una nuova versione di “Rischiatutto” su SKY dopo aver concluso il contratto con Mediaset.

Nella sua invidiabile carriera ricordiamo ben undici conduzioni del “Festival di Sanremo”, la conduzione dei programmi “Lascia o raddoppia?”, “Rischiatutto”, “Bis”, “Superflash”, “Pentathlon”, “Telemike”, “Tutti x uno”, “La ruota della fortuna”, “Genius” e chi più ne ha più ne metta.

La scomparsa di Mike lascia un vuoto nel cuore degli italiani.