Su quali fiori puntare e come decorare altare e panche? Scegliere gli addobbi per matrimonio non è cosa facile ed è quindi sempre bene cercare di partire con le idee chiare. Soprattutto se il matrimonio si svolge in chiesa, infatti, le regole da seguire sono molte, onde evitare spiacevoli sorprese in termini, non solo di resa estetica, ma anche di budget.

Rivolgersi a una wedding planner semplifica sicuramente le cose ma in alternativa si può sempre cercare di coordinassi direttamente con il fiorista.

Come? Ecco alcuni aspetti da tener presente nella scelta delle decorazioni floreali e degli addobbi per matrimonio.

  • Quantità. In linea generale, sposandosi in chiesa, bisognerà mettere in conto più decorazioni floreali. Sarà infatti necessario addobbare l’altare ma anche le panche, l’ingresso e lo spazio esterno, cosa non sempre possibile nei Municipi.
  • Lo stile. La scelta dei fiori e delle decorazioni deve richiamare, come diciamo sempre, lo stile scelto per le nozze ma non solo. Anche la chiesa dove verrà officiata la cerimonia religiosa detta in qualche modo delle regole. Una chiesa particolarmente sontuosa dovrà essere allestita con decorazioni minimal e non eccessive, onde evitare un effetto ridondante. Al contrario una chiesetta semplice richiederà degli addobbi più elaborati.
  • Confrontarsi con il parroco. Prima di procedere con la definizione delle decorazioni, floreali e non, è sempre bene chiedere al parroco se esistono delle linee guida da rispettare, onde evitare di incappare in spiacevoli sorprese.
  • Il budget. Altrettanto importante, prima di definire gli addobbi per la chiesa, è stabilire chiaramente un budget. In questo modo il fiorista saprà proporre delle soluzioni in linea non solo con lo stile scelto per le nozze ma anche con la spesa che si vuole sostenere.
  • Non solo fiori. Generalmente si è soliti pensare che la chiesa possa essere addobbata solo con i fiori, in realtà esistono diverse alternative che vanno dalle piante in vaso, molto ricercate, ai candelabri fino alla passatoie in tessuto o alle romantiche lanterne. Per un matrimonio elegante e raffinato, ad esempio, si possono scegliere teli bianco avorio per ricoprire i banchi, su cui potranno risaltare meglio le decorazioni floreali, sulle classiche tonalità del bianco e del verde. Se invece le nozze sono improntate a uno stile country chic, un’idea può essere quella di utilizzare dei contenitori in yuta, sempre color avorio, da arricchire con fiori di campo e decorazioni di rafia.
  • … e a chi restano i fiori? In linea generale i fiori impiegati per addobbare la chiesa vengono considerati un omaggio che gli sposi fanno alla comunità ma nulla vieta di prendere altri tipi di accordi.

Leggi anche Fiori per matrimonio: le ultime tendenze | Lancio del bouquet: le origini della tradizione