La sua esibizione durante i Grammy Awards 2016 ha causato non poche chiacchiere sul web: Adele, infatti, durante la kermesse musicale ha avuto alcuni problemi tecnici che hanno reso la sua performance non così perfetta come solitamente si è abituati a sentire.

Dopo aver spiegato ai fan su Twitter ciò che era accaduto, la cantante britannica, seduta nel salotto di Ellen DeGeneres, ha svelato cosa è successo sul palco e poi dietro le quinte, una volta terminata la sua esibizione, svelando di essersi anche messa a piangere.

Il soundcheck è andato bene, veramente molto bene, e durante il cambio il microfono è caduto sulle corde del piano, che spiega il rumore della chitarra” ha spiegato Adele, per poi scherzare “Alcune persone pensavano che Justin Bieber stesse facendo delle prove, ma non è così”.

Nonostante avesse spiegato immediatamente quanto fosse successo ai fan, l’attrice rivela di essersi sentita comunque imbarazzata, “mi sono svegliata il giorno dopo e le persone mi dicevano ‘ti amiamo ancora, non preoccuparti’ e io pensavo ‘non te l’ho chiesto se mi amavi ancora, ma grazie’” per poi lasciarsi andare a una delle sue classiche risate contagiose.

Ieri ho pianto praticamente tutto il giorno, ero così imbarazzata. Ma a dire il vero avrei pianto anche se fosse andata bene. […] Piango sempre.”

Nonostante sia ormai una habitué dei palchi in tutto il mondo, durante l’intervista con Ellen Degeneres Adele ha svelato di avere ancora la “paura da palcoscenico”: “ce l’ho più che mai” ha spiegato la cantante “penso che più divento famosa, più sento la pressione” per poi, ovviamente scherzarci su “non penso possa andare peggio dei Grammys comunque, quindi penso di essere a posto adesso. Quello che succederà non sarà nulla”.

Se non fosse stato un programma live avrei fatto qualche battuta, ma dato che era la televisione non ho potuto fare mio questo disastro” ha continuato la cantante, la quale promette che, se qualcosa di simile dovesse succedere un’altra volta ricomincerebbe la sua performance da capo.

“La prossima volta che avrò dei problemi con il sound dirò ‘scusatemi, per me non va bene, se abbiamo il tempo per ricominciare bene, se no, beh, ciao’”