Gli attacchi di ieri a Bruxelles hanno dilaniato il cuore della città e oggi il mondo intero piange le vittime uccise dalle esplosioni nell’aeroporto Zaventem e alla metropolitana di Maelbeek: anche il mondo dello spettacolo non può che essere sconvolto da tanta crudeltà e proprio ieri sera Adele, impegnata nella tappa londinese del suo tour, ha voluto commentare i fatti appena accaduti, sostenendo a modo suo l’intera cittadinanza di Bruxelles.

Circondata dall’atmosfera suggestiva creata dalle luci dei telefonini di tutto il pubblico presente all’O2 Arena di Londra, l’artista ha intonato “Make you feel my love“, scritta da Bob Dylan e dedicata per l’occasione a tutte le vittime degli attentati.

Dopo la performance, più commossa che mai, Adele si è così lasciata andare a una riflessione personale sulla strage di ieri mattina, lanciando una accorata invettiva contro i terroristi senza risparmiarsi negli insulti:

Siamo tutti qui per lo stesso motivo, perché volete sentirmi cantare e io sono qui per cantare per voi, così siamo tutti uniti. Siamo tutti persone migliori di quei bastardi! Andate tutti al diavolo!

Un momento toccante chiuso dagli applausi dilaganti del pubblico e ripreso da centinaia di smartphone tanto che il filmato di quella parte del concerto ha fatto immediatamente il giro del web, diventando il simbolo della solidarietà e del sostegno del mondo intero al popolo di Bruxelles.