Per chi è “allergico” alla palestra e all’utilizzo di attrezzi, è molto consigliato associare una corretta attività fisica a una dieta sana ed equilibrata. L’aerobica potrebbe essere un ottimo aiuto per dimagrire: la ginnastica di resistenza, infatti, sforza l’organismo a svolgere un esercizio muscolare generalizzato per un lasso tempo medio-lungo, lavorando molto sulla respirazione.

Al termine della giornata lavorativa non sempre si ha la forza o la voglia di andare in palestra. Per non rinunciare all’attività fisica e a dedicare del tempo a sé stessi, molte persone scelgono alcuni esercizi da fare a casa propria.

Galleria di immagini: Fitness

Gli esercizi di aerobica possono essere svolti in casa e non necessitano di particolari strumenti per l'allenamento, basta possedere un tappeto, scarpe da ginnastica e tanta voglia di mettersi alla prova.

Si possono poi realizzare attrezzi fatti in casa, utilizzando bottiglie riempite d'acqua come pesi e aste di legno sfruttando dei vecchi manici di scopa.

Cercando su Internet è possibile reperire diversi video con esercizi di aerobica illustrati, in questo modo sarà possibile rendersi indipendenti anche da eventuali personal trainer.

Esercizi da fare a casa: consigli utili

Schiena, tricipiti e glutei sono dei punti fondamentali su cui bisogna lavorare con alcuni esercizi di aerobica. Attraverso l'uso di un'asta in legno si può lavorare sulle scapole per eliminare il grasso in eccesso nella zona della colonna vertebrale e nella parte alta della schiena.

Facendo attenzione ad avere sempre gli addominali tesi, è possibile usare i pesi per stendere le braccia e far lavorare il tricipite brachiale, il più importante muscolo posteriore del braccio.

All'allenamento aerobico bisogna associare un corretto esercizio di addominali, per rassodare e tonificare l'addome e la pancia. Tutto ciò che bisogna utilizzare è un tappetino per stendersi a terra e tanta buona volontà. Esistono diversi tipi di esercizi per sviluppare gli addominali: bisogna scegliere se rassodare la zona alta o la zona bassa dell'addome. A seconda del tipo di esercizio scelto, la difficoltà aumenta o diminuisce: lavorare sugli addominali bassi è sicuramente più complicato rispetto al lavoro da eseguire sugli addominali alti.

Per migliorare la postura, invece, è consigliabile seguire il metodo Pilates: non solo si può migliorare la posizione della schiena ma il metodo permette di lavorare anche sulla zona addominale.

Infine, per non perdere il ritmo potrebbe essere utile ascoltare musica mentre si svolgono gli esercizi, di qualsiasi tipo esso siano; fatica e sudore a parte, il tempo più in fretta se si lavora a tempo di musica.