Anche nel campo del design il neoclassicismo non tramonta mai. Dopo brevi esperienze nella realizzazione di modelli che hanno rasentato spesso il futurismo o la fantascienza, molte aziende hanno deciso di fare inversione di marcia e reinvestire sugli stili e sulle forme che hanno segnato un’epoca. Ne è un esempio Aesthesis, un’azienda svedese che ha rilanciato l’elegante forma del grammofono in uno speaker in edizione limitata.

Alto 1,2 metri e prodotto solo in 100 esemplari, lo speaker Gramophone dovrebbe rappresentare una via d’uscita dal commercio standardizzato e maschilista dell’industria elettronica.

Oltre all’aspetto puramente estetico curato nei minimi dettagli, la qualità della diffusione del suono è resa incredibilmente fluida e priva di rumore grazie all’utilizzo di un driver coassiale a due vie. Vanta inoltre nell’equipe che lo ha realizzato alcuni dei migliori tecnici e designer delle macchine super-sportive Koenigseggs.

Riproduce alla perfezione frequenze comprese tra 37-20.000 Hz, quelle alte sono gestite dal corno mentre quelle basse dalla sua base.

Come ogni capolavoro però, anche questo ha un costo decisamente notevole, circa 85.000 dollari. Se la cosa può esservi d’aiuto, sappiate che è realizzato a mano in fibra di carbonio e acciacio inossidabile, con tinte e vernici personalizzabili su richiesta.