Si vanno sempre più ridimensionando gli incentivi fiscali per interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica e si abbreviano anche i tempi dei benefici.

Infatti, è stato confermato l’aumento dell‘incentivo per gli interventi di ristrutturazione edilizia dal 36% al 50% ed è stato raddoppiato il tetto di detrazione da 48 mila a 96 mila euro per ogni abitazione. Ma cambiano i limiti di tempo: il bonus del 50% sarà valido solo fino al 30 giugno 2013 e non fino al 31 dicembre 2014.

Le agevolazioni fiscali finalizzate al rilancio dei piccoli interventi in edilizia vanno man mano calando. Cambiamenti anche per la riqualificazione energetica. Per lo sconto fiscale del 55% sugli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, in scadenza al 31 dicembre 2012, ci potrebbe essere una proroga al 30 giugno 2013, ma con una riduzione al 50%.

È caduta così l’ipotesi di stabilizzazione del 55%, dopo la proroga fino al 31 dicembre 2013 e la successiva riduzione al 36% a partire dal primo gennaio 2014, secondo quanto stabilito dalla Manovra Salva Italia. Invece, si avrebbe una proroga di soli sei mesi con un’aliquota ridotta dal 55% al 50%. Siamo in attesa di aggiornamenti.