Sono momenti convulsi quelli che riguardano i tempi del Governo Italiano, non sorprende quindi che alcuni esponenti del Parlamento dimostrino tensione perdendo il controllo. Tra questi un habitué come l’Onorevole Giorgio Clelio Stracquadanio che avrebbe rivolto parole dure e offensive nei confronti del Presidente della Camera, Gianfranco Fini.

Giorgio Stracquadanio, ospite del programma mattutino di Agorà, perde letteralmente le staffe e insulta Gianfranco Fini. Complice la visione della partecipazione del Presidente della Camera a Ballarò e un suo commento sul perché il Governo ancora in carica non vorrebbe una patrimoniale.

Galleria di immagini: Giorgio Stracquadanio e Gianfranco Fini

Giorgio Stracquadanio accusa Gianfranco Fini di enunciare solo fesserie, e lo definisce “deficiente” davanti alle telecamere.

Il conduttore Andrea Vianello cerca di placare l’animo convulso di Giorgio Stracquadanio, ma l’Onorevole rincara la dose confermando la sua idea nei confronti di Gianfranco Fini. Poi incalzato da Vianello, nel più totale imbarazzo degli ospiti in studio e in collegamento, Giorgio Stracquadanio ritira quel “deficiente” diretto alla terza carica più importante in Italia, ma perentorio sostiene la teoria delle fesserie elencate a suo dire dal Presidente della Camera.

Fonte: Repubblica