Guarire dall’AIDS grazie al trapianto di midollo osseo. Per quanto non si possa ancora definire questa operazione una cura efficace contro la Sindrome da Immunodeficienza Acquisita, è stato recentemente annunciato il primo caso di completa scomparsa della malattia proprio in seguito a un trapianto di cellule staminali.

Il fortunato protagonista della vicenda, che rappresenta un enorme passo in avanti nella ricerca contro l’AIDS, si chiama Timothy Ray Brown e può effettivamente considerarsi l’unica persona al mondo guarita dalla sindrome. Il trapianto è stato possibile grazie ad alcune condizioni particolari, infatti il donatore si presentava immune all’HIV grazie a una mutazione genetica, caso raro che sembra accadere nell’1% della popolazione caucasica.

Ray Brown, a quarantadue anni, è guarito completamente dalla leucemia e dall’Aids grazie all’equipe medica del Berlin Charite Hospital, che hanno effettuato un intervento sofisticato e complesso, oltre che molto rischioso.

In questi casi, infatti, il rigetto è molto comune. Questo successo scientifico si aggiunge alla recente scoperta del gel vaginale che dimezza i contagi, nonché alla creazione di un vaccino anti hiv in fase di sperimentazione da parte di un team italiano.

Molto, invece, c’è ancora da fare per abbattere un grosso ostacolo che riguarda un numero incredibile di bambini: il contagio da madre a figlio.