Durante il Cebit di Hannover, una delle fiere più importanti per le aziende che lavorano nell’IT, torna a far parlare di sé la coppia vincente Asus-Lamborghini, che proprio durante questo evento, tenutosi tra il 3 e l’8 marzo, ha presentato il notebook VX 5.

Si tratta dell’ultimo capitolo della fortunata saga che vede come protagonista Asus, azienda taiwanese che da ormai 20 anni si è imposta nel campo dell’informatica, e Lamborghini, uno dei marchi di automobili di lusso più famosi al mondo. Tempo fa vi avevamo parlato dei modelli precedenti realizzati da questa coppia vincente, tra cui anche il PDA ZX1, presentato proprio un anno fa al Cebit 2008.

Asus Lamborghini VX 5 si è subito imposto durante la manifestazione come uno dei notebook più potenti dal punto di vista della capacità di storage: è infatti il primo notebook al mondo a incorporare una memoria di tipo Solid State Disk (SSD) da ben 1 Terabyte.

Una vera novità, che conferma sempre di più la forza del connubio tra le due aziende, che ogni anno propongono nuovi modelli dalle ottime qualità tecniche e dal design affascinante. VX 5 ha infatti un design molto accattivante, che dal mio punto di vista lo rende il miglior notebook Asus Lamborghini realizzato finora.

Per quanto riguarda le altre qualità tecniche, è dotato di schermo da 16 pollici, processore Intel Core 2 Quad con 4 GB di RAM, scheda grafica Nvidia GeForce GT 130M, lettore Blu Ray, tastiera retroilluminata e porte USB.