Paghereste 2.874 euro per una notte con Barbie? A quanto pare c’è una larga fetta di consumatori vip e non, amatori, curiosi che non ci hanno pensato due volte a pagare la suddetta somma per trascorrere qualche notte nella suite più fashion disponibile sul mercato.

Il progetto curato sin nei dettagli dall’eclettico designer Jonathan Adler ha già avuto largo consenso anche per le stravaganze disponibili nell’appartamento residenziale Barbie: una pista da bowling per esempio, oppure l’intera attrezzatura per giocare con Barbie-erotica.

La struttura alberghiera che ospita la suite rosa degli eccessi è stata già famosa in passato per altre differenti sistemazioni tutte molto lussuose, fornite di particolari attrezzature volte a soddisfare ogni tipo di piacere, si tratta della Palms Resort di Las Vegas naturalmente.

Ogni angolo della suite è rivestito da qualcosa di rosa, se mai avete visto una casa di Barbie potrete ricordare tranquillamente ogni dettaglio, perché tutto, dalle sedie, ai tendaggi è come deve essere, la TV al Plasma che la casa di Barbie aveva, almeno concettualmente disegnata su cartone, qui è vera ed è molto costosa, oppure la Steam Shower, dove ogni doccia risulta essere una estensione dell’intrattenimento che avevate abbandonato sul divano, un camino “passante”, che come altri elementi della suite rende noto l’inserimento del Designer di elementi antichi rivisitati in chiave moderna per rendere sempre la vecchia Barbie una fonte di ispirazione, lifestyle anche cinquanta anni dopo (questa l’età della famosa bionda dal sorriso smagliante).

Non poteva mancare una fantastica Jacuzzi in alternativa ai fedelissimi della vasca da bagno che non gradiscono la Steam Shower.

Per la musica, di cui la fashion bambola è grande estimatrice, un sistema di diffusione audio d’ultimissima generazione assicura una qualità di audio ad alta definizione in tutti i metri quadri della mega suite che può ospitare una cinquantina di fashion-ospiti senza problemi.