La notizia della scomparsa di Mario Monicelli ha raggiunto ovviamente anche i partecipanti al Torino Film Festival, con i tanti attori e registi presenti che hanno accolto la notizia del suicidio di uno dei più grandi rappresentanti della commedia all’italiana con sgomento e, a tratti, quasi incredulità.

Tra i tanti c’è stato chi, come il direttore Gianni Amelio, ha preferito non commentare per il momento l’accaduto, mentre il regista Giuseppe Bertolucci ha dichiarato:

Sono troppo toccato, preferisco non dire nulla.

Ripercorre invece la grande carriera di Mario Monicelli con poche e semplici frasi Dario Argento:

Ma quanti film ha fatto… quanti film straordinari… I soliti ignoti… L’armata Brancaleone… Ne basterebbe uno solo, per essere un grande regista e lui li ha girati tutti. Era una persona straordinaria: così ironico, così duro..

Mentre da Ventavoli, alzatosi in piedi, arriva un invito a brindare:

Riempiamo i bicchieri. A Mario! Ciao, Mario.

Un saluto che forse a lui sarebbe piaciuto, ma il ricordo di Monicelli non si limiterà a questo, tanto che il direttore del Museo Alberto Barbera ha affermato che si sta pensando a come ricordarlo al Torino Film Festival.