Prenderà il via alle 15 a Milano, presso il Teatro Dal Verme, la Quinta Conferenza Nazionale sulla TV Digitale Terrestre, un evento in cui si farà il punto sulla diffusione della nuova piattaforma e si annunceranno i piani per l’immediato futuro.

La conferenza durerà due giorni e sarà condotta da due volti noti della televisione generalista come Alessio Vinci, che presenterà la prima giornata, e Bruno Vespa, a cui è stato dato l’incarico di condurre la seconda giornata dei lavori che vedranno impegnati tutti i principali rappresentati di alcuni gruppi tra cui Rai, Mediaset, Telecom Italia Media e Aeranti Corallo.

Durante la due giorni milanese si parlerà quindi del passaggio al digitale terrestre che vedrà coinvolte nel cosiddetto switch-off, lo spegnimento dell’analogico e accensione delle trasmissioni in digitale, diverse aree delle regioni del Nord nella seconda parte dell’anno, mentre fin dal prossimo 18 maggio toccherà a Rai 2 e Rete 4 compiere la prima migrazione con il processo che viene definito switch-over.

L’occasione sarà però utile per dare modo ai vari gruppi di presentare le novità della propria offerta legata a doppio filo al digitale terrestre. In questo senso, quindi, c’è attesa per gli annunci di Mediaset, che dovrebbe illustrare al pubblico i dettagli di due nuovi canali che arricchiranno l’offerta gratuita e quella a pagamento del pacchetto Mediaset Premium.

Queste novità si aggiungeranno alle novità Rai di cui abbiamo già parlato qualche giorno fa, anche se va detto che una prima presentazione è stata fatta da Mediaset tramite la diffusione di due video.

In dettaglio, si tratta del canale gratuito La 5, particolarmente dedicato a un pubblico femminile e in partenza il prossimo 12 maggio, e del nuovo canale Premium Cinema HD, che porterà la qualità dell’alta definizione nell’offerta dedicata al cinema di Mediaset Premium.

Premium Cinema HD sarà disponibile sin dal 18 maggio in tutte le aree che sono già passate al digitale terrestre e in quelle in cui verrà prossimamente spento il segnale analogico di Rete 4. A queste si aggiunge, infine, l’arrivo di Premium On Demand HD, che dal prossimo luglio consentirà agli utenti muniti dell’apposito decoder compatibile con il servizio di avere a disposizione un catalogo di oltre 50 film in HD tra cui scegliere.

Il mondo del digitale terrestre si presenta quindi sempre più ricco man mano che la digitalizzazione del paese prosegue, riuscendo ad attirare in tal modo un pubblico sempre maggiore e a destare l’interesse di inserzionisti e investitori, con positive ricadute sulla qualità dell’offerta.