Come ogni anno, riparte la campagna “Nastro Rosa” per la prevenzione del tumore al seno e per sensibilizzare le donne sull’importante tematica. È organizzata dalla Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, e per tutto il mese di ottobre saranno offerte visite senologiche gratuite in 395 ambulatori e 106 sezioni provinciali della Lilt di tutta Italia.

Nel corso del mese che sta per entrare, la Lilt proporrà una serie di iniziative per sensibilizzare le donne sull’importanza della {#prevenzione} e della diagnosi precoce di tale tipo di tumore, che purtroppo ancora oggi colpisce massicciamente, con più di 41 mila nuovi casi all’anno.

Gli screening sono davvero importanti e Francesco Schittulli, presidente Lilt, ricorda come la lotta contro il tumore alla mammella abbia comunque ottenuto risultati positivi negli ultimi tempi: se trent’anni fa era solamente il 35% delle pazienti a guarire, oggi il tasso di mortalità è sceso al 15, 20% e nel futuro ci si aspettano ulteriori progressi.

Il gentil sesso potrà dunque usufruire di visite gratuite specialistiche in tutta Italia, anche se in quel di Roma vi sono stati alcuni problemi. Gli ambulatori e la sezione provinciale sono in ristrutturazione fino alla fine dell’anno e pertanto non potranno partecipare alla campagna Nastro Rosa: le visite comunque saranno garantite nella Capitale nei tre grandi ospedali Idi, Nuovo Regina Margherita e Cristo Re, nonché nell’ambulatorio Ilda.

Per ulteriori informazioni sulle iniziative e per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio Lilt più vicino a noi, è possibile chiamare il numero verde 800-998877 o consultare il sito ufficiale Lilt. Approfittare dell’iniziativa è importante, poiché la prevenzione è oggi l’arma più efficace per sconfiggere il tumore al seno, senza dimenticare la necessità di fornire peraltro un’informazione capillare e precisa così da conoscere bene la tematica.

Fonte: Lilt, Nastro Rosa.