Continua l’incubo della luna di miele per Charlene Wittstock, sua Altezza Serenissima del Principato di Monaco, dacché ha sposato il principe Alberto Grimaldi. Ma Charlene tutto pare essere tranne che serenissima: sfoghi di pianto, presunte fughe per il terrore provato dalla disinvoltura con cui Alberto tratta le questioni di cuore.

Galleria di immagini: Alberto di Monaco e Charlene Wittstock

Così, la sposa si è anche detta affranta dalla messe di bugie relative al suo contratto prematrimoniale, sebbene il suo avvocato ha liquidato le voci sull’argomento sostenendo che è nelle famiglie di un certo rango sono in uso certi accordi prematrimoniali. In altre parole, ha confermato di averci messo le mani, peraltro, ieri l’Indipendent scriveva:

“Una volta che sarà assicurata la successione entrambi potranno tornare liberi. Il divorzio è una tradizione della famiglia.”

I due stanno ora vivendo una luna di miele separati da sedici chilometri: dovevano inizialmente alloggiare in una suite dell’Hotel Oyster Box di Umhjanga Rocks a 5mila euro a notte, mentre in realtà Charlene sarebbe in una suite meno sfarzosa da sola, mentre Alberto è all’Hilton di Durban.

E mentre si attende di sapere sul terzo presunto figlio illegittimo di Alberto pare che la bella olimpionica di nuoto sia incinta. Non si sa se a questo punto la distanza tra i due sia solo nell’alloggio, anche se non sembrano proprio due sposini in luna di miele, piuttosto due estranei che non hanno nulla da dirsi.