Un abito azzurro di Karl Lagerfel per Chanel per dire sì a Alberto di Monaco davanti a una ristretta cerchia di pochi intimi presenti al matrimonio civile. Charlene Wittstock si è presentata con questa sobria ed elegante mise, con un dress code praticamente perfetto, come si addice alla futura principessa più elegante d’Europa, erede di una delle più belle e affascinanti donne della storia Grace Kelly.

L’attrice americana sposava il padre di Aberto, Ranieri, giusto 55 anni fa, e il matrimonio di Alberto con Charlene significa tantissimo per i monegaschi, soprattutto per gli anziani, alcuni dei quali hanno affermato:

Galleria di immagini: Alberto di Monaco e Charlene Wittstock

“La principessa Grace ha dato a Monaco tre figli. Noi affettuosamente li chiamiamo i piccini, i piccoli. Sposiamo il principe, perché non è lui che si sposa, siamo noi che lo facciamo sposare.”

A giudicare da quanto Alberto ci ha messo a sposarsi, è normale che i monegaschi lo desiderassero da tempo, e se non fosse per la fama di playboy e di procreatore di figli illegittimi che la stampa di gossip gli sta attribuendo soprattutto nell’ultimo periodo, non sarebbe stato strano se a qualcuno fossero venuti dei dubbi sui suoi gusti sessuali. Eppure alla fine lo scapolo d’oro d’Europa è capitolato di fronte alle grazie della bella nuotatrice Charlene.

Intanto, il matrimonio civile si è svolto per il meglio, in attesa di quello religioso. Charlene è da ieri ufficialmente sua Altezza Reale Serenissima, salutata con felicità da tutti i monegaschi, come ben ha rimarcato il celebrante durante la funzione civile:

“Tutto il popolo è in letizia e sta celebrando, come in una grande famiglia. Viva il principe, viva la principessa.”