Lei va incontro a lui (possibilmente correndo), con scatto felino gli salta addosso, lui la solleva mettendo a dura prova la sua ancora giovane sciatica, la guarda intensamente e con sguardo da pesce lesso la bacia, bestemmiando tra sé, probabilmente in ostrogoto. Questa era, ed è ancora, una delle tipiche scene di foto  da “matrimonio all’italiana“.

Ma c’è chi è capace di fare peggio: naturalmente i cinesi! L’ultimo grido in materia di nozze a Hong Kong, infatti, è l’album pre-matrimoniale. Trattasi di una raccolta di foto ricordo, naturalmente molto eccentriche e dal retrogusto decisamente kitsch scattare anche un anno prima del fatidico sì.

Giganteschi macarons rosa shocking, teste di gatto utilizzate come improbabili sedute, ridicole pose alla 007 Licenza di uccidere, sono queste alcune delle agghiaccianti immagini possibili solo grazie alle magie di Photoshop, desiderate da tanti sposini dagli occhi a mandorla disposti a spendere cifre imbarazzanti per questi scatti.

A Hong Kong in media una coppia di sposi investe circa 2.700 dollari per album di foto prematrimoniale, circa il doppio della spesa per quello del vero matrimonio, ma nel pacchetto sono inclusi fotografo, make up artists, stilista e graphic designer. E scusate se è poco.