Il matrimonio è uno dei momenti più attesi per una coppia e simboleggia l’inizio di una vita trascorsa insieme. Per questo motivo è sempre essenziale che questo sia perfetto in tutti i minimi dettagli, dalla cerimonia, all’abito di lui e di lei, fino al ricevimento, il pranzo al ristorante e le bomboniere. E l’album di matrimonio? Ovviamente anche questo è uno dei dettagli che dovrà essere tra i più perfetti perché rimarrà come testimonianza e ricordo di un giorno decisamente speciale.

Classico o digitale?

Prima di tutto bisogna scegliere la tipologia dell’album che può andare da quello analogico – quindi classico – a quello digitale, ovvero sempre strutturato come un libro ma impaginato con immagini stampate foglio per foglio. Quest’ultimo risulta essere uno dei più gettonati negli ultimi anni: oltre al fatto di essere diverso dal solito album nuziale, con un album digitale è possibile richiedere anche immagini personalizzate con collage speciali. In genere ogni album viene scelto (e anche consigliato) con un formato di 34×34, ma non è detto che si possa scegliere in formati più piccoli o, perché no, anche più grandi.

I fotografi offriranno poi anche dei veri e propri pacchetti che salgono dai mille euro in su ma che, insieme agli album per gli sposi, possono essere presenti altre due versioni – più piccole – per i genitori, ma anche poster grandi della coppia, qualche foto per i nonni, cd con foto da tenere sul computer ma, ancora più carini, degli album in formato mini. Questa idea, perfetta per parenti e amici più stretti ha una grandezza di circa 3 centimetri per cinque e vede le tesse foto – o quasi – dell’album di nozze degli sposi stampate pagina per pagina senza, però, la tipica carta velina che le divide.

Copertina e materiale

La grandezza dell’album determinerà anche quella della copertina: questa in genere viene scelta in un materiale resistente e duro utilizzando i materiali più disparati che possono variare dai classici tessuti in pizzo, seta e merletti con nel mezzo la foto degli sposi o un’immagine stampata di due semplici fedi, ma anche in legno, argento lavorato e ancora cuoio o carta di Varese.  È essenziale che le pagine al suo interno siano fatte di un buon materiale, anche se di solito viene utilizzato un classico cartoncino spesso ma, per non rovinare le fotografie – specie se viene scelto un album classico – le pagine dovranno a loro volta essere divise con dei fogli di leggera carta velina, rilegata insieme alle pagine in cartoncino.

Altrettanto importante, una volta scelto il materiale di cui è composto l’album è scegliere anche una custodia nella quale verrà riposto: questa dovrà proteggere l’album da eventuali graffi e conservarlo per anni in perfette condizioni, per questo motivo dovrà essere rigida e dovrà avere una chiusura sicura.

Quali foto scegliere?

Un album di matrimonio deve poter ricordare dei momenti di grande gioia e felicità: per questo motivo è bene scegliere  le immagini più belle, con la coppia in sposa, ma per renderlo più allegro, magari si possono aggiungere delle immagini di momenti particolari: in genere, una volta al ristorante, gli amici dello sposo e della sposa preparano dei simpatici siparietti o degli scherzi per gli sposi. Se possibile, si possono inserire delle immagini anche di questi, magari evitando quelle tipiche di amici e parenti seduti al tavolo a rimpinzarsi. Tipicamente le immagini che non possono mancare in un album sono quelle tipiche fatte a casa, nel momento della preparazione, in cui ci si veste e ci si acconcia, fino alla cerimonia con scambio degli anelli e ricevimento con taglio della torta nuziale. In genere un album po’ contenere anche un centinaio di foto: un buon numero se non si vuole proprio eliminare una certa fotografia.

Contenuto

Per non far sembrare il proprio album troppo spoglio e monotono solo con delle foto è possibile scegliere delle citazioni da inserire al suo interno: queste potranno essere delle canzoni particolari per la coppia o le classiche di scrittori o persone comunque importanti nella loro vita, anche se in genere tutte queste parlano di amore e unione. Ciò che importa è arrivare dal fotografo con le idee chiare e tutte le frasi scritte su un foglio, indicando dove vanno messe e trovando insieme una soluzione su come posizionarle. Chi vuole, specie per chi decide di sposarsi in chiesa, possono essere aggiunti anche dei passi del Vangelo, magari affiancati a delle immagini come delle colombe bianche.

Foto e fotografo

Ultimo ma decisamente il passaggio fondamentale di un album di matrimonio con i fiocchi è la scelta del fotografo giusto. In molti preferiscono spendere un po’ di più, ma almeno sanno che il risultato sarà perfetto, ma ci sono altrettanti fortunati che invece hanno un amico – professionista o semplicemente bravo – che può far loro questo favore. In ogni caso, oltre a trovarne uno bravo, bisognerà trovarne uno che opta per pose non plastiche o finte, ma che ne proponga di originali e simpatiche senza cadere nel ridicolo: d’altronde è sempre un giorno di festa.