Alessandro Borghese lascia Real Time in favore di SKY Uno e Cielo. Nessun diverbio tra lo chef e la produzione alla base di questa scelta, ma solo la necessità di mettersi alla prova dopo un buon successo ottenuto con il gruppo Discovery, tanto che la produzione non ha battuto ciglio e anzi ci vede il riverbero del consenso ottenuto.

Programmi televisivi sulla cucina in ascesa: è questa la ricetta del successo di Alessandro Borghese, che ora su SKY Uno e Cielo condurrà una striscia giornaliera, per poi approdare al primetime. Ma non temano i fan dello chef su Real Time: almeno per il prossimo autunno le puntate della nuova serie di “Cortesie per gli ospiti” e “Cucina con Ale”, già registrate, andranno comunque in onda. E magari, se avrà successo anche su SKY, a Borghese sarà affidato il talent show per giovani cuochi che è nei suoi sogni.

Galleria di immagini: I volti di Real Time

Alessandro Borghese è da 7 anni a Real Time e quindi è normale, seppure si tratta di una sua libera scelta, avvertire un po’ di nostalgia, tanto che ha confermato:

«Real Time è stato e resterà il mio canale del cuore, quello con cui ho vissuto finora gli anni professionalmente più importanti. Dopo tanti anni avevo però bisogno di mettermi alla prova su nuovi programmi e con un nuovo team di lavoro.»

Grandi le attese per il colosso a pagamento e su digitale free di Rupert Murdoch. Queste le parole usate da Andrea Scrosati, Executive VP Cinema, Intrattenimento e Canali Terzi di SKY Italia:

«Borghese è uno straordinario intrattenitore e sin dal suo esordio ha sempre dimostrato di avere un grande istinto nel costruire format innovativi e nell’intercettare un pubblico sempre più esigente. I suoi programmi renderanno l’offerta dell’autunno di SKY Uno veramente completa e unica nel panorama televisivo italiano.»

Fonte: Davide Maggio.