Per ora non vola in alto “Alice in Wonderland”! Gli incassi fino ad oggi, secondo giorno di programmazione, ammontano a 1.278.000 euro. Il risultato è soddisfacente ma non da capogiro come ci si aspettava, anche se in vista del weekend possono sempre verificarsi piacevoli sorprese.

Per ora non sono bastati i nomi di grande richiamo di Tim Burton e Johnny Depp e il riferimento a una delle storie più belle della letteratura mondiale, “Alice nel Paese delle meraviglie” di Lewis Carroll, a far sbancare i botteghini alla Alice burtoniana, ma è ancora presto per fare bilanci.

Certo se paragonato ad altri colossi in 3D, come “Avatar”, o a film che avevano già frotte di fedelissimi fan, come “New Moon”, l’esordio della pellicola made Disney appare un po’ in sordina e con la strada in salita, ma il primo weekend in sala è tutto da inaugurare perciò non è detta ancora l’ultima parola.