Frutta e verdura sono alimenti indispensabili per la salute del tuo bambino: somministrati in vari modi, sono alimenti sani e utilissimi.

È vero che le verdure sono povere di sostanze nutrienti perché contengono molta acqua, una piccola quantità di sostanze albuminoidi e mancano quasi assolutamente di grassi. Tuttavia le verdure fanno bene, crude e cotte.

Somministrare ai bambini piccole porzioni di verdura con un filo d’olio una o due volte alla settimana e anche per qualche giorno in più è una norma saggiamente igienica, perché le verdure attenuano le proprietà eccitanti della carne e l’amido dei farinacei, rendono più digeribili e gustosi gli altri alimenti e purificano il sangue. Una certa quantità di verdura è necessaria perché l’intestino funzioni regolarmente.

Tuttavia le verdure devono essere lavate accuratamente, con qualche cucchiaino di bicarbonato, in acqua abbondante e rinnovata più volte. Tieni presente però che le verdure crude possono causare infezioni intestinali.

Per quanto riguarda la frutta, indubbiamente è un alimento sano e utilissimo: il suo valore assoluto è di poco è più elevato di quello delle verdure. La frutta matura, appetitosa e gradita a quasi tutti i bambini, esercita un’azione benefica sull’organismo per il suo contenuto di sali organici, vitamine e zucchero.

La frutta, però, va usata con moderazione e consumata soltanto quando è perfettamente matura. La frutta acerba può causare gravi disturbi intestinali, specialmente nei bambini e, in genere, in tutti gli organismi giovani. Questi tutte le varietà di frutta possono essere mangiate cotte con acqua e zucchero e così si digeriscono meglio e sono più nutrienti della frutta cruda.

Ottime anche le marmellate di frutta: sono più nutrienti della carne, ma hanno un costo relativamente inferiore. Nelle annate buone, sarebbe opportuno prepararne in abbondanza, per averne a disposizione per una sana merenda. Avendone il tempo, naturalmente. Tuttavia sono in commercio marmellate di ottima qualità e…con un occhio all’etichetta possono sostituire le marmellate fatte in casa. Leggere l’etichetta è d’obbligo, per la salute dei bambini e non solo…