Alimentazione per sportivi: chi fa sport è sempre alla ricerca di consigli per la propria dieta, una necessità dettata dal fatto che quest’ultima influisce e non poco non solo sull’esito dell’allenamento, ma proprio sulla salute, perché non bisogna dimenticare che il cibo è la benzina del corpo, quindi deve essere ben dosata in base all’attività che si deve sostenere.

È quindi necessario che l’alimentazione abbia anche le giuste caratteristiche in grado di proteggere il fisico (e qui entrano in gioco non solo le vitamine, ma anche le fibre e i minerali), regolarlo termicamente con il giusto apporto di acqua e permettere il continuo rinnovamento dei tessuti che con il tempo finiscono per consumarsi attraverso le proteine.

Vi diamo quindi 10 consigli che si riveleranno d’oro per tutti gli amanti dello sport, ma non solo.

  • Fare sempre la colazione. Come hanno già più volte sottolineato i nutrizionisti, la colazione è il pasto più importante della giornata e quindi bisogna fare in modo che sia sempre presente nella propria dieta giornaliera, anche se il tempo a disposizione è poco.
  • Non saltare mai i pasti. Un altro brutto vizio di cui ci si deve liberare è quello di saltare i pasti. Se si ha fretta bisogna comunque ritagliarsi un piccolo spazio di tempo per mangiare, se invece l’intenzione è quella di dimagrire si fa un grande sbaglio perché il rischio è di danneggiare il proprio fisico aumentando l’appetito al pasto successivo.
  • Scegliere il momento giusto per mangiare. Nel caso si voglia usare la pausa pranzo per fare attività fisica si consiglia di mangiare dopo, ma non superando l’ora. La sera invece è meglio fare uno spuntino leggero prima dello sport, anche a basi di frullati, evitando però di abbuffarsi una volta finito l’allenamento.
  • Inserire i carboidrati nella propria dieta. Spesso i carboidrati vengono visti come nemici della linea, ma in realtà non lo sono e anzi risultano fondamentali per chi fa sport dato che apportano la quota glucidica utile per dare la giusta energia. Quindi spazio ad alimenti ricchi di amido come pane, pasta, riso, cereali e se vogliamo anche gallette di riso e fette biscottate, senza naturalmente esagerare.
  • Limitare i dolci. Il discorso positivo sui carboidrati non va purtroppo esteso ai dolci, il cui alto valore calorico potrebbe non essere bruciato interamente con l’attività fisica.
  • Mangiare tante fibre. Ogni pasto deve avere la sua quantità di fibre, da assumere attraverso la verdura, sia cruda che cotta. Particolarmente consigliati insalata verde, radicchio, spinaci, broccoli, cavoli, zucchine, carote, pomodori e anche funghi.
  • Sì alle proteine, no ai grassi. Le proteine devono essere una delle componenti immancabili nella dieta degli sportivi, ma bisogna stare attenti a non cadere nella trappola dei grassi. Quindi puntare sui tagli di carne più magri, mangiare pesce due o tre volte alla settimana ma evitando i crostacei, tenere alla larga gli insaccati e non esagerare troppo con i formaggi.
  • Olio d’oliva come condimento. Come condimento prediligere l’olio d’oliva e limitare il più possibile burro e margarine vegetali varie.
  • Bere tanta acqua. Un altro consiglio classico è quello di bere tanta acqua, arrivando se possibile a superare il litro e mezzo al giorno. Al bando, naturalmente, bevande zuccherate e alcol.
  • Caffè sì, ma con moderazione. Contrastanti le opinioni degli esperti sul consumo di caffè da parte degli sportivi: c’è chi infatti lo sconsiglia e chi sostiene che migliori le performance. La verità, come sempre, pare stia nel mezzo: effettivamente può aiutare chi fa sport perché riduce la percezione dello sforzo e aiuta a bruciare i grassi, ma il consumo eccessivo può essere deleterio. Chi vuole può quindi concedersi una tazzina di caffè, ma un’ora prima dell’allenamento.