Nichel: se si soffre di allergia a questo tipo di metallo pesante, è bene privilegiare alimenti senza nichel, cercando di prestare attenzione alla propria dieta e limitando così la possibilità di una reazione allergica.

L’allergia al nichel è infatti molto diffusa e i sintomi più evidenti sono quelli che si evidenziano sulla pelle in seguito al contatto con questo tipo di metallo: orecchini, bottoni o bracciali che contengono nichel, in caso di allergia, possono provocare un’immediata sensazione di prurito unita alla comparsa di puntini rossi.

Quello che però spesso si tende a ignorare è che il nichel  è contenuto anche in diversi tipi di alimenti che quindi è fortemente sconsigliato portare in tavola.

Come regolarsi? La prima indicazione utile può essere quella di evitare cibi o bevande contenuti in scatole di metallo perché possono essere facilmente contaminati dalla presenza del nichel.

Inoltre è importante rivolgersi al proprio medico di fiducia che, sulla base di specifici test, potrà fornire dritte utili in fatto di alimentazione nichel free.

Ma quali sono gli alimenti che non contengono nichel? Ecco una lista da tenere a mente.

  • Cereali e derivati. Riso, farina 00, pasta e pane non rappresentano, nella maggior parte dei casi, un pericolo se si soffre di allergia al nichel. L’unica raccomandazione riguarda la pasta integrale che è meglio evitare.
  • Latticini. Per quanto riguarda i latticini, via libera ai formaggi sia freschi che stagionati, ma non confezionati. Semaforo verde anche per lo yogurt soprattutto se bianco.
  • Frutta e verdura. Per disintossicarsi dal nichel, si possono consumare senza preoccupazione gli agrumi, le banane, le mele e le pesche. Tra gli ortaggi invece sarà meglio prediligere barbabietola rossa, cetrioli, melanzane, ceci (non in scatola di metallo), peperoni, patate ma senza buccia e zucchine.
  • Carne e pesce. Per un’alimentazione nichel free, via libera a carni rosse e bianche e anche ai salumi come bresaola, mortadella senza pistacchio, prosciutto crudo e salame. Per quanto riguarda il pesce, nessun pericolo nichel se scegliamo cernia, dentice, orata, spigola o pesce spada.
  • Dolci. in questo caso la scelta migliore è quella di evitare dolci confezionati. Tra i biscotti è bene prediligere frollini che non contengano lieviti o olio di semi. Mentre nessun problema per miele e marmellata.
  • Bevande. Attenzione infine anche a quello che beviamo: birra e bevande frizzanti sono da preferire in vetro anziché in lattina. Mentre semaforo verde per caffè, vino e latte.