L’estate si avvicina così come la prova costume: molte persone sentono l’esigenza di rimettersi in forma non solo per il proprio benessere, ma anche per definire meglio il proprio corpo e piacersi di più davanti a uno specchio.

Quando non c’è tempo di recarsi a fare attività fisica all’aria aperta, la soluzione più frequente è quella di recarsi in palestra: la grande disponibilità di attrezzi e il costo accessibile, rispetto a qualsiasi altro sport, rendono la palestra appetibile da un pubblico sia maschile sia femminile.

Galleria di immagini: Fitness

È infatti finita l’era in cui le palestre erano frequentate solo da uomini nerboruti intenti a scolpire i propri muscoli. Inoltre, frequentarne una fa bene a tutte le età, dai giovani ai più anziani, l’importante è non strafare e affidarsi all’esperienza degli istruttori.

Si possono distinguere due tipi di allenamenti basilari in palestra: il lavoro con i pesi e l’attività di cardiofitness.

I pesi vengono spesso associati ad allenamenti per aumentare la massa muscolare, ma non è sempre così: essi portano benefici all’apparato respiratorio, all’apparato scheletrico e al sistema nervoso, riducendo la quantità di grassi.

Tutti coloro che sono scettici riguardo all’utilizzo delle macchine per il fitness probabilmente non sanno che uno strumento elettronico è in grado di mantenere costante lo sforzo e regolare la sua intensità, in questo modo l’allenamento per tonificare i muscoli è profondo e più efficace. Tuttavia, gli esperti consigliano sempre un adeguato sollevamento pesi per lo sviluppo migliore della forza in quanto l’utilizzo delle macchine vincola il movimento e non permette il lavoro dei muscoli sinergici e stabilizzatori.

Per chi utilizza i pesi, è molto importante scegliere con cura il tempo di esecuzione degli esercizi, la pausa tra una serie e l’altra e soprattutto la frequenza con cui ripetere l’esercizio. Infine, non bisogna scordare che l’allenamento con i pesi permette una preparazione atletica in tutti gli sport.

Il cardiofitness porta benefici all’apparato cardio-respiratorio, migliorando non solo il benessere “interno” del corpo ma anche l’aspetto fisico di chi si allena. Il segreto sta nel tempo di lavoro, che dovrà essere maggiore di mezz’ora, e nell’elevato numero di ripetizione degli esercizi.

Per il cardiofitness è sempre consigliata la corsa o l’utilizzo di una bicicletta: tali attività sono riprodotte in palestra attraverso l’utilizzo del tapis roulant e ciclette, così da evitare lo smog della città e poter eseguire gli esercizi in qualsiasi momento della giornata.

Esistono anche attività alternative alla corsa come spinning, acquagym e fitboxe, eseguite in gruppo a tempo di musica e aperte a tutti coloro che sono interessati a perdere peso.