Allenare la schiena con il TRX è senz’altro un metodo molto efficace per mantenere in forma questa parte del corpo. Il TRX, per chi non lo conoscesse, è un’attività fisica che mira alla tonificazione della massa muscolare ma anche al miglioramento dell’equilibrio e della postura. Va da sé, quindi, che è perfetto per la schiena e che può essere seriamente preso in considerazione se lo scopo è quello di prendersi cura di essa. Con delle precauzioni da seguire però, di cui si dirà tra poco.

Cos’è il TRX

Prima di passare alla descrizione di come sia possibile allenare la schiena con il TRX, si ricorda che tale disciplina, che rientra tra le attività di training funzionale, si esegue attraverso l’utilizzo di due tiranti che scendono dal soffitto e che a loro volta vengono afferrati grazie all’ausilio di maniglie. Basandosi su questo meccanismo, ci si può allenare sfruttando il peso del proprio corpo, in modo del tutto personalizzato e calibrando lo sforzo in base alle possibilità e alle necessità di ciascuno.

Allenare la schiena con il TRX: prima di cominciare

Se è vero che il TRX si presta perfettamente all’allenamento della schiena, è pur vero che bisogna essere consapevoli di alcuni dettagli prima di iniziare. Innanzitutto occorre premettere che se si hanno problemi di schiena (come dolori e fastidi), forse sarebbe bene non avventurarsi con il TRX, soprattutto se si decide di praticarlo senza il supporto di un personal trainer esperto. Carichi eccessivi di lavoro sulla schiena – dovuti al fatto che il TRX si basa proprio sul peso di ciascuno – o carichi gestiti male potrebbero infatti essere più deleteri che benefici, soprattutto per la colonna vertebrale. Per tale motivo, se prima di cominciare si hanno problemi alla schiena, forse sarebbe meglio cercare di risolverli prima – magari affidandosi a fisioterapia oppure ad altri rimedi suggeriti da un medico. Quando la schiena è finalmente a posto si può poi decidere di cominciare ad allenarla con il TRX, preferendo un breve periodo iniziale di tutoraggio con personal trainer.

Allenare la schiena con il TRX: esercizi

Ecco dunque alcuni esercizi per allenare la schiena con il TRX.

  • Posizionarsi come se si volessero eseguire delle flessioni, poggiando i piedi – sospesi – all’interno delle maniglie dei tiranti e i palmi delle mani a terra, tenendo le braccia ben tese e poi cercando di mantenere tale posizione.
  • L’esercizio precedente può essere svolto anche con una variante più comoda, se così si può dire. Anziché poggiare i palmi delle mani a terra e tenere le braccia tese, ci si può poggiare con i gomiti. Entrambi gli esercizi indicati vanno a lavorare anche sulla colonna lombare.
  • Il terzo esercizio proposto è nettamente più semplice da eseguire. Ci si sdraia a terra, con la schiena sul pavimento e con i piedi che poggiano sempre all’interno delle maniglie dei tiranti, in modo che possa avvenire quello che viene definito allungamento della muscolatura.
  • Anche l’esercizio precedente può essere eseguito con una variante, che prevede di poggiare i palmi delle mani a terra e di tenere le braccia ben tese, in modo che anche il corpo – e non solo i piedi e le gambe – sia sospeso.