Il bambino non ha né il raffreddore, né la febbre, ma ha il nasino che cola, starnutisce spesso, ha il respiro un po’ affannoso e tossisce. Cosa potrebbe essere? Potrebbe trattarsi di allergia. Quali sono i sintomi? E in che modo viene diagnosticata e curata?

I sintomi

Le allergie possono causare vari sintomi, fra i quali: uno sfogo cutaneo che dà prurito; starnuti; naso che cola; prurito agli occhi; respiro affannoso; tosse; fiato corto.

In che modo viene diagnosticata e curata

Non è facile diagnosticare un’allergia nel bambino, perché i test che vengono normalmente effettuati per formulare una diagnosi non sono attendibili, vista la tenera età dal bambino. Tuttavia, se il tuo bambino ha spesso il naso che cola, starnutisce o tossisce senza avere il raffreddore, consulta il medico, che potrebbe prescrivere degli antistaminici (farmaci che servono a ridurre l’infiammazione) e delle gocce nasali, per aiutare il bambino a tenere a bada i sintomi.

Cosa puoi fare

* Cerca di allattarlo al seno per almeno sei mesi: la ricerca ha dimostrato che questo è utile per tenere alla larga le allergie.

* Tieni un diario nel quale annotare i sintomi del bambino e quando si manifestano, per poi mostrare le tue annotazioni al medico.

* Evita che il bambino stia a contatto con il cagnolino o il gattino e fa’ in modo che la bestiola non possa entrare nelle camere da letto.

* Passa l’aspirapolvere e spolvera regolarmente la casa.

La febbre da fieno

Occhi rossi, prurito al naso e respiro affannoso potrebbero indicare che il tuo bambino ha la febbre da fieno. Non è molto comune nei bambini che hanno meno di un anno, tuttavia può ugualmente verificarsi, specialmente se nella tua famiglia o in quella di tuo marito ci sono stati casi d’asma, febbre da fieno o eczema.

Non è facile curare la febbre da fieno in un bambino che ha meno di un anno, perché non esistono farmaci adatti per bambini in così tenera età, quindi occorre soprattutto evitare di esporre il piccolo al polline. Se il tuo bambino ha più di dodici mesi, il pediatra potrebbe prescrivere degli antistaminici per ridurre il gonfiore e delle gocce per gli occhi e per il naso.

Tuttavia tu puoi aiutare tuo figlio in altri modi:

* Tenendo chiuse le finestre in casa o i finestrini della tua auto, quando nell’aria c’è una grande quantità di polline.

* Acquistando per il bambino degli speciali occhialini dotati di elastico, che gli riparino bene gli occhi.

* Facendogli il bagnetto o lo doccia appena rincasati, per rimuovere il polline.