UPDATE: da qualche minuto il numero delle vittime è salito a 7.

Alluvione in Liguria, la situazione meteo si fa sempre più critica. Il forte temporale che da ore di abbatte su Genova sta provocando ingenti danni ed è costato sei vite. Il bilancio è purtroppo parziale, mentre risultano due donne e tre bambini fra le vittime di questa nuova ondata di maltempo. Le esondazioni e le forti piogge hanno riversato per le strade del capoluogo ligure fino a 550 millimetri d’acqua.

Le immagini che arrivano sono sconvolgenti, auto immerse nel fango e decine di persone bloccate in ripari di fortuna, attendendo il salvataggio da parte dei Vigili del Fuoco; molti quelli già effettuati, ma la situazione resta gravissima. L’alluvione ha colpito Genova in maniera durissima, è ancora altissimo il livello di allerta per nuove possibili ondate d’acqua.

Galleria di immagini: Alluvione a Genova

Unità cinofile sono nel frattempo al lavoro per tentare di ritrovare alcune persone rimaste sepolte sotto ai crolli. Nella rete cominciano a diffondersi intanto video in cui si percepisce il panico e la disperazione di chi, impotente, è costretto a guardare la città flagellata dalle ondate.

L’ospedale Gaslini sta affrontando come possibile una simile emergenza, ma l’alluvione sembra aver cancellato persino le strade in alcune zone di Genova. Le auto e i cassonetti vengono trascinati dalla furia delle acque, mentre ci si cominciano ad attivare i primi canali di solidarietà verso i cittadini colpiti dal disastro.

L’assessore regionale ligure Renata Briano annuncia alcuni provvedimenti e iniziative di sostegno che prevederanno anche la donazione attraverso un conto corrente e il numero SMS 45500, attivati nei giorni scorsi dopo le scorse piogge. Devono però essere stabiliti in fretta gli “obiettivi” da finanziare, in modo da garantire la maggiore trasparenza possibile ai donatori:

«Tutti i promotori dell’iniziativa hanno sottolineato la necessita’ che i commissari delegati per l’emergenza di Toscana e Liguria che saranno nominati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, individuino con precisione le opere da finanziare con i soldi raccolti dalla campagna, in modo da essere ben riconoscibili agli occhi dei donatori».

Ogni sms garantirà alle popolazioni di Toscana e Liguria un contributo di due euro, che verrà equamente diviso tra le sue zone. Nelle prossime ore verranno probabilmente aperti ulteriori canali di solidarietà, che speriamo di potervi segnalare nel più breve tempo possibile.