Quanto possono valere i pollici di un pilota? Decisamente tanto, soprattutto se il pilota in questione è un pluricampione del mondo di Formula 1, uno dei più talentuosi del circuito, e si chiama Fernando Alonso.

Lo spagnolo, da quest’anno alla guida di una delle vetture più ambite da ogni appassionato di automobili e di automobilismo, il fiore all’occhiello del made in Italy, ovvero la Ferrari, ha appena deciso di assicurare due delle sue preziose dita per la cifra record di 10 milioni di euro.

L’operazione è stata svolta dalla Banca Santander, uno degli sponsor storici di Alonso, che ha cominciato questa prima annata al volante della rossa di Maranello con un primo posto all’esordio in Bahrain, un quarto posto in Australia, un tredicesimo in Malesia e un quarto in Cina, ed è ora terzo nella classifica piloti.

La copertura sui pollici di Alonso è a vita, ed è anche un gesto simbolico, visto che come riporta Marca, il primo quotidiano ad aver dato conto della notizia, i pollici servono a esultare dopo una vittoria ripetendo il gesto dei romani durante le lotte e gli spettacoli dei gladiatori e servono anche a rassicurare in caso di incidente.