Sensuale e colorata: la donna Rani Zakhem vista in passerella ad AltaRoma 2017 con la collezione Primavera Estate 2017 è un omaggio alla scintillante atmosfera dello Studio 54 (il celebre club aperto dal 1977 al 1986 a New York).

Lo stilista libanese cresciuto in Kenya – e che si divide tra Stati Uniti, Europa e Medio Oriente – torna a sfilare nella Capitale con una collezione Couture ispirata alle icone indiscusse dello Studio 54: Bianca Jagger e Dalida (della quale ricorre il trentesimo anniversario della morte).

La sfilata aperta con un abito a sirena, tempestato di paillettes e ricami, rappresenta il preludio a una collezione ricca e pensata per il red carpet. Zakhem infatti si sta affermando nel jet set internazionale e sono  molte le celebrities che scelgono il designer libanese per manifestazioni importanti come il Festival del Cinema di Venezia.

Galleria di immagini: AltaRoma 2017, Rani Zakhem Primavera Estate 2017, le foto

La donna Zakhem non teme e mette in mostra, senza mai essere volgare, il proprio corpo grazie a scolature vertiginose e spacchi asimmetrici che fanno risaltare la silhouette. Ricami, applicazioni e pizzo sono il leitmotiv della collezione nella quale si alternano jumsuit, abiti a sirena, gonne dal volume principesco e vestiti morbidi plissettati che sono, senza dubbio, le creazioni più riuscite dell’intera sfilata.

Zakhem utilizza un’ampia tavolozza di colori: rosso carminio, verde – dalle sfumature pastello ai toni del lime -, ciclamino, giallo e infine rosa e blu.

L’abito da sposa, a chiudere la sfilata, è in pizzo e ricami dorati con a coda lunga e ampia.