Alvin Superstar 3 – Si salvi chi può!”, nuova pellicola della serie cinematografica dedicata alle avventure dei Chipmunks, arriva nelle sale cinematografiche italiane per la gioia dei più piccoli a due anni di distanza dal precedente episodio. Diretto dal regista Mike Mitchell, già artefice del successo ai botteghini di “Shrek e vissero felici e contenti”, il film aggiunge un ulteriore capitolo alle inarrestabili scorribande dei Chipmunks accompagnati per la seconda volta dalle canterine Chipette e dagli immancabili Dave Seville e Ian Hawke presenti, sebben in misura diversa, fin dal 2007 nel primo “Alvin Superstar”.

Galleria di immagini: Alvin Superstar 3 - Si salvi chi può!

A tenere testa ai sei irrequieti scoiattoli striati, ci sono dunque Jason Lee e David Cross, rispettivamente nel ruolo del papà adottivo dei piccoli animaletti dalla voce d’oro Dave e Ian Hawke, il perfido ex impresario pronto a tutto pur di sfruttare il loro impareggiabile talento. Per l’occasione si è unita al gruppo di “Alvin Superstar 3 – Si salvi chi può!” anche Jenny Slate, ex del cast del Saturday Night Live e della serie TV Bored To Death, nel ruolo della naufraga Zoe che incontreranno gli scalmanati canterini nel corso della storia.

Durante la crociera che dovrebbe portarli ai World Music Awards dove li attende un’importante premiazione, i Chipmunks e le Chipette danno filo da torcere a Dave (Lee) a causa del loro comportamento sopra alle righe. A mettere i bastoni fra le ruote al padre adottivo dei sei cantanti ci si mette anche Ian Hawke (Cross) che, dopo essere stato cacciato dalla JETT Records e abbandonato dalle tre tamias Brittany, Jeanette ed Eleanor unitesi ora al gruppo formato da Alvin, Simon e Theodore, non perde occasione per architettare dispetti di ogni sorta che non fanno altro che metterlo ulteriormente in cattiva luce nei confronti dei passeggeri e del capitano della nave. Sarà proprio un momento di baldoria fuggito dal controllo del gruppo a catapultare i piccoli su di un’isola deserta, dove saranno costretti ad affrontare innumerevoli peripezie e avventure insieme a Zoe, una ragazza finita in quel luogo sperduto diversi anni prima, in attesa dell’arrivo del salvataggio.

Per “Alvin Superstar 3, Si salvi chi può!”, la Fox 2000 Pictures e la Regency Enterprises non hanno di certo lesinato sulla computer grafica: infatti, tra i tre capitoli della serie, è proprio quest’ultimo a incarnare l’impeccabile integrazione tra gli instancabili scoiattolini e gli attori in carne e ossa. È proprio questo il punto di forza della pellicola, capace di tenere alta l’attenzione anche gli adulti insieme alla corposa serie di citazioni cinematografiche sparse nell’ora e mezza scarsa: da Titanic a Il Signore degli Anelli fino a Castway, con il richiamo alla scena ormai d’obbligo in ogni film di naugfraghi che si rispetti della palla da basket Wilson, ripresa anche dal primo capitolo di “Madagascar” dal leone Alex, trasformata per l’occasione nel sorridente Totoro di Hayao Miyazaki.

A differenza dei precedenti, questo terzo episodio tira la cinghia sulle scene musicali, vero e proprio filo conduttore dell’intera saga che in questo caso è ridotta davvero all’osso: gli interventi sono pochi e piuttosto brevi, nonostante i brani di alcuni personaggi di spicco del panorama pop degli ultimi anni come “Bad Romance” di Lady Gaga, “Survivor” delle Destiny’s Child di {#Beyoncé} e “Trouble” di P!nk. Una scelta decisamente insolita, che si riduce a una piccola percentuale dell’intera pellicola che spesso si limita a poche e semplici raffiche di immagini divertenti capaci comunque di strappare le risate dei più piccoli.

Un ritorno dunque in pieno stile Chipmunks, quello di “Alvin Superstar 3, Si salvi chi può!”, grazioso e divertente che farà la felicità del pubblico dei giovanissimi che non mancheranno di certo l’appuntamento con i loro beniamini a suon di musica e risate.