“Amanda è libera”, cantava Al Bano allo scorso Festival di Sanremo. Adesso Amanda Knox libera lo è davvero, dopo l’assoluzione al secondo grado del processo per l’omicidio di Meredith Kercher, ed è rientrata tra gli amici e la famiglia nella città statunitense in cui vive, Seattle, già dal 5 ottobre.

Amanda è stata fotografata in questi giorni durante la sua prima uscita. È nel parcheggio di una drogheria di Seattle, con dei jeans, un giubbotto, delle scarpe sportive e un cappellino marrone. Sembra quasi voler tenere un profilo basso, per non farsi notare.

Galleria di immagini: Amanda Knox

Sono in tanti, negli ambienti vicini alla famiglia di Amanda a sostenere che la ragazza abbia bisogno di fare un po’ di decompressione, non solo per gli avvenimenti delle ultime settimane che l’hanno vista protagonista, ma anche e soprattutto per i quasi quattro anni trascorsi in carcere.

La fonte HollywoodLife svela infatti come Amanda venga percepita negli States, come una vittima innocente incarcerata per così tanto tempo con false accuse.

Questa percezione spinge quasi a vederla come una diva e a sperare di vederla in un evento mondano su un tappeto rosso. Quasi dimenticando che c’è una ragazza, Meredith, che è scomparsa giovanissima e ancora non si sa perché.

Fonte: Hollywoodlife.