È finito nel peggiore dei modi il sogno di un giovane americano che ha partecipato al talent show “American Idol”. Il ventottenne Jarrod Norrell è stato costretto a lasciare lo studio della trasmissione in manette.

Il motivo di tale precauzione è stata l’insistenza del ragazzo: il graphic designer, nonostante abbia ricevuto un parere negativo da parte della commissione, non ha voluto smettere di cantare e non ha accettato il rifiuto dei tre giudici.

Norrell si è presentato al programma sorridendo, convinto di poter impressionare la giuria interpretando il brano “Amazing Grace”. Evidentemente, era così sicuro di sé da non aver considerato la possibilità di stonare o di non piacere alla commissione.

Una volta ascoltato il pezzo, Kara DioGuardi è stata la prima ad esprimere la propria opinione, e senza mezzi termini ha rifiutato il ragazzo:

Oh signore! E quello cos’era? Credi davvero di essere un buon cantante?

Ma il povero Jarrod tutto si aspettava tranne un rifiuto, e così ha chiesto un’altra chance al banco della giuria, ricominciando a cantare.

È stato a quel punto che Randy Jackson ha chiesto l’aiuto della security: gli uomini della sicurezza hanno prontamente immobilizzato Norrell ammanettandolo e successivamente l’hanno trascinato fuori.

Così è stato infranto il sogno del ragazzo, il quale continuava incredulo ad inveire contro la commissione che, secondo lui, non aveva compreso il suo talento:

Questa giuria sta distruggendo il mio sogno.

Di seguito, il video dell’accaduto: