C’è grande attesa e, soprattutto, grande ansia per la prima verifica di oggi pomeriggio alle 14,10. La scuola di “Amici” è decisamente in fermento, dato che il regolamento di quest’anno non ammette cali di rendimento e soprattutto esige il massimo fin dal primo momento.

Inoltre, i ragazzi di “Amici“, come tutti i loro coetanei che si ritrovano ad affrontare esami di qualunque genere, hanno una sorta di timore reverenziale nei confronti della commissione esterna: nella mentalità comune, infatti, si è portati a pensare che un docente che ci segue possa conoscere le nostre potenzialità meglio di chiunque, solo che in questo talent, come in altri, non sono le potenzialità a dover influenzare il giudizio, ma l’effettiva esibizione.

Così, uno alla volta, i ragazzi sotto stress tirano fuori quello che hanno dentro. Michelle si sta allenando con Garrison, che le chiede di esprimere maggiore sensualità:

Sono molto lunatica e non ho ancora realizzato di essere titolare, devo entrare bene nel meccanismo e ho qualche difficoltà a fare quello che mi si chiede. Il mio obiettivo è ricevere un contratto.

Giorgia, invece, si è allenata in questi giorni con Rudy Zerbi, con un brano molto difficile, “Because the night” di Patti Smith. La tensione le fa dimenticare le parole, ma l’insegnante è paziente e dopo lei riesce a migliorare pian piano:

Da 12 anni vivo con mio fratello e mio padre e ho dovuto crescere in fretta; è stato mio padre a trasmettermi l’amore per la musica, purtroppo sto accorgendomi di avere dei problemi con i testi in inglese, ho paura di sbagliare da un momento all’altro e rovinare tutto, ma ho una grande carica e un brano come “Because the night” è l’ideale per liberare la mia rabbia e la mia energia. Non con tutti gli insegnanti mi trovo a mio agio, con la Fontana per esempio spesso mi blocco, con Zerbi invece mi trovo bene, mi da la carica giusta.

Infine, c’è il ballerino Andrea, che si è esercitato con Portal:

Non mi sarei mai aspettato di essere ora qui, studio da 9 anni grazie a un amico di mio padre che insegnava caraibico, poi ho studiato jazz, classica, hip-hop. Studio classica ogni giorno anche se non ho forse le doti fisiche giuste, temo un po’ la Celentano ma mi trovo bene con tutti, anche se lo stile di Portal lo conosco poco. Mi sento positivo e spero di fare bella figura davanti alla commissione esterna.

Gli aspiranti intanto scalpitano, dato che è stato scelto Daniele, protetto da Luca Jurman, anche se Zerbi è decisamente contrario. Tra i titolari, a studiare sodo questa settimana ci sono anche stati Virginio e Vito, che possiamo vedere nella gallery in basso.