Il primo serale di Amici dell’era Mara Maionchi è andato in onda ieri sera e ha portato con sé una vera rivoluzione di cast e regolamento. Numerosissime le nuove entrate nella commissione, tra cui un inedito Linus, così come le novità in tema di televoto ed eliminazioni. Il primo concorrente a farne le spese è Costantino Imperatore, alunno della squadra dei blu.

La vera protagonista di tutta la serata è stata Mara Maionchi, che tuttavia ha dimostrato meno verve del solito, forse intimidita da questa nuova avventura. In perfetta simbiosi con Platinette, la discografica è stata interpellata in ogni occasione utile da Maria De Filippi, ben consapevole di aver portato nella propria scuderia un personaggio universalmente amato dal pubblico. Pochi i momenti esilaranti a cui ci ha abituato in X-Factor, così come il breviario di parolacce con cui si è resa famosa. Allo stesso tempo, però, Mara ha dimostrato di saper tener testa alla testardaggine di un personaggio come Luca Jurman, perciò possiamo solo pregustare cosa potrà accadere nelle prossime puntate.

Oltre all’ex giudice del talent di Rai 2, l’intera commissione ha dimostrato di essere carica e pronta a questa nuova edizione di Amici. In particolare, abbiamo ritrovato la grinta e la durezza di Alessandra Celentano, ormai diventata una vera icona della trasmissione, e un Luca Jurman stranamente affine ai concorrenti meno vocalmente dotati. Singolare, inoltre, la presenza di Linus: il famoso leader di Radio Deejay ha accettato l’invito della De Filippi a partecipare come ospite, nonostante lo speaker mantenga una lecita diffidenza nei confronti degli artisti provenienti da queste trasmissioni.

Mentre il comparto professori ha lasciato intravedere un nuovo anno di scoop e gustose polemiche, così non è per cantanti e ballerini in gara. Le due squadre sono apparse decisamente sottotono e, almeno per la sezione canto, qualitativamente inferiori agli anni scorsi. Emergono in positivo Francesca Nicolì, grazie al suo inedito trascinante, e Diana Del Bufalo, spinta dalla sua personalità atipica. Maglia nera per Antonella Lafortezza che, a causa di esibizione troppo aggressiva e marcata di un brano della delicata Elisa, si è guadagnata l’epiteto di “antifurto della macchina” da un agguerritissimo Rudy Zerbi.

Miglioramenti, invece, per il ballo, forse anche per l’istituzione di un percorso di vincita a sé stante rispetto ai cantanti. In questa edizione, finalmente, non sembrano essere presenti danzatori improvvisati o troppo imprecisi, che tante ire della professoressa Celentano avevano sollevato nelle passate edizioni.

Alla staticità delle due squadre, si deve aggiungere poi un regolamento veramente ostico, tanto che la stessa Maria più volte si è trovata in difficoltà nell’illustrarlo sia al pubblico in studio che ai telespettatori a casa. Il televoto ora stabilisce unicamente la squadra vincente, mentre la classifica di gradimento è stata abolita in modo da permettere ai ragazzi più talentuosi di emergere. La squadra vincente ha diritto a nominare un concorrente del team avversario che, tuttavia, non viene immediatamente escluso dalla scuola di Amici. Il nominato, infatti, deve esibirsi di fronte ad una commissione esterna che, confrontando la sua performance con quella di un membro della squadra opposta, dovrà decidere se eliminare o confermare lo studente. Per questo esame, il nominato si esibirà nella “prova vestitino“, ovvero un’evoluzione del cavallo di battaglia: un brano, o una coreografia, in cui solo il prescelto eccelle in tutta l’intera scuola. La squadra vincente ha a disposizione due chance di nomina, dopodiché sarà la fazione avversaria a decidere quale membro del proprio team dovrà lasciare la scuola. Non è tutto: a seguito della prima eliminazione, viene effettuata una nuova sfida tra bianchi e blu. I vincitori, in questo caso, hanno diritto al voto segreto per scegliere un avversario da mandare la settimana seguente di fronte alla commissione esterna. La segretezza è dovuta al fatto che durante il pomeridiano del sabato viene conferita l’immunità a un alunno e, ovviamente, conoscendo anzitempo il nome del prescelto i professori potrebbero manipolarne gli esiti.

Prima vittima di questa nuovo regolamento è Costantino Imperatore, ballerino dei blu nominato a malincuore dai propri compagni di squadra, dopo che i bianchi han fallito il tentativo di eliminare Diana Bufalo e Denny Lodi.