Il grande pubblico si interessa sempre più alla lirica, grazie alla presenza di un giovane tenore sui banchi della scuola di Maria De Filippi. Da quest’anno, infatti, la lirica è diventata materia d’insegnamento e d’esame nel talent Amici.

Si tratta di un tipo di musica da sempre di nicchia, per intenditori: la lirica, infatti, non è stata mai di ampia diffusione nei circuiti televisivi, ovvero quelli che riescono a coinvolgere le più larghe fasce di popolazione. L’esperienza di Amici sta notevolmente invertendo la tendenza.

A parlarne è Barbara Minghetti, presidente dell’Associazione Lirica e Concertistica Italiana:

Di sicuro per la nostra prossima selezione ci aspettiamo un vero e proprio boom, sulla scorta del successo riscosso dal giovane tenore partecipante di Amici, che in poche settimane ha registrato migliaia di consensi piazzandosi al primo posto della classifica dello show. Per noi la vera scommessa è raggiungere tutti, soprattutto i giovani. Mi sorprendo ogni volta che organizziamo le audizioni. Del resto in media ogni anno si presentano duecento persone tutte motivate e, ammetto, anche preparate. Selezioniamo centinaia di giovani provenienti da tutta l’Europa per i ruoli principali della stagione lirica.