Luca Jurman alla ricerca del nuovo Marco Carta. Almeno così sembrerebbe, a seguito dell’accesa discussione che l’ha visto opporsi a Rudy Zerbi circa le potenzialità dell’aspirante Daniele. Il nuovo regolamento prevede, infatti, che la commissione esterna giudichi sì i concorrenti attuali, ma indichi anche gli aspiranti degni del posto nella scuola di “Amici“.

Così la commissione interna deve indicare un aspirante da sottoporre al giudizio degli esperti esterni. Secondo Luca Jurman, non ci sono dubbi, è Daniele che deve essere esaminato, una ragazzo a suo avviso con una vocalità straordinaria e tanta voglia di studiare.

Di parere diametralmente opposto è Rudy Zerbi, d’accordo con Dado Parisini e Maria Grazia Fontana. Il discografico ritiene che il ragazzo non abbia personalità artistica:

Per me ha una vocalità che dopo un po’ stufa e annoia.

Jurman ha ribattuto:

È difficile trovare uno con la sua vocalità a 21 anni ha tanta voglia di studiare. È un talento artistico altissimo che ha bisogno di essere portato avanti con forza.

Alla fine ha vinto Jurman e, così, a Daniele sono stati assegnati i brani con i quali si presenterà alla commissione esterna: si tratta di “Alice” di Francesco De Gregori, “Adesso è facile” di Mina e “Sittin’ on the dock of the bay” di Otis Redding. Manca però proprio Jurman, che ancora non ha scelto il pezzo che Daniele dovrà preparare.

Amici” entra da subito nel vivo della competizione artistica. E chissà che ancora una volta Jurman non abbia pienamente ragione: già negli anni scorsi aveva litigato con Grazia Di Michele per via di un ragazzo che riteneva sottovalutato, il vincitore di Sanremo e l’idolo musicale adorato e venerato dalle ragazzine di tutta Italia, Marco Carta.