Di questi tempi è proprio difficile vedere un personaggio fin troppo ben educato in TV, tanto educato quasi uscisse da un romanzo dell’Ottocento. Così è apparsa sempre stridente la bontà di Matteo Macchioni, concorrente di Amici nella squadra blu. Stridente e anacronistica, quindi costruita a tavolino, naturalmente dallo stesso concorrente.

Così, perfino i suoi compagni di squadra hanno deciso di venire allo scoperto, in particolare Loredana e Enrico, che hanno ben presto dato segni di intolleranza in tal senso. Eppure da fuori, magari, sembrava che Matteo fosse uno spirito alto, che non si prestava a eventuali scorrettezze di gioco. E che rispondeva con parole che avevamo perfino scordato di avere nel dizionario alle arrabbiature dei compagni.

Così, i blu hanno voluto mostrare un filmato a Matteo, in cui veniva fuori tutta la sua ipocrisia in tema di eliminazioni. Sembra, però, che il processo a Matteo sia stato creato ad hoc, almeno stando al parere del guru televisivo Davide Maggio: la squadra bianca, infatti, sta cercando di recuperare punti, dato che nelle ultime settimane i concorrenti non sono stati proprio limpidi per quanto riguarda le eliminazioni, ma piuttosto calcolatori, problema rilevato anche da Alessandra Celentano.

Due mondi a parte: i bianchi a raccontarsi storie strappalacrime sul proprio passato, mentre i blu erano tutti contro Matteo a esaminare i suoi modi da ragazzo d’altri tempi. Probabilmente, Matteo è destinato a uscire presto, isolato dai compagni, ma ancor più dalle case discografiche.