La scuola di “Amici” si fa sempre più dura: Stefan e Giuseppe saranno in sfida. La decisione arriva dopo che Stefan ha conseguito due insufficienze, per cui commissione interna ed esterna, di comune accordo, hanno deciso di metterlo in sfida con Giuseppe. Chi perderà dovrà rinunciare ad “Amici“.

Intanto, anche per gli altri non è che sia una passeggiata. Michelle ha iniziato a denunciare difficoltà a passare da una coreografia all’altra. Alessandra Celentano è, come al solito, la più dura, dato che le consiglia di inserire le variazioni, poiché la ragazza non ha basi di classico, mentre addirittura Garrison trova che Michelle vada fuori tempo.

Anche Vito ha delle difficoltà con la Celentano: il ragazzo, dopo essersi fermato un po’ di volte durante l’esecuzione, viene redarguito dalla severa insegnante, che gli preannuncia che non andrà davanti alla commissione. La Celentano è sempre piuttosto critica e ha spiegato:

Se dipendesse da me io farei esibire solo due di voi, Debora, Giulia e… Riccardo.

Vito non è d’accordo: sembra quasi che lo studio pesi troppo ad alcuni di questi ragazzi, che vorrebbero tempi più dilatati, ma per mantenere il posto devono dimostrarsi maggiormente determinati. Infine, a Vito viene assegnata la coreografia della Celentano, cosa che non gli va esattamente a genio, tanto che si sfoga con i compagni.

Anche per Virginio non va benissimo, gli insegnanti riscontrano problemi di intonazione, per cui il ragazzo si sfoga:

Sapevo cosa mi avrebbero detto, ci sono momenti in cui crollo, quando canto lo faccio anche per esprimermi e cercare delle risposte e se queste arrivano a metà sono a metà anch’io, io so cosa vuole dire essere messi da parte e questa è un’occasione che non posso perdere, non posso sprecarla, devo fare meglio di bene.

Infine, Francesca sembra tornata alle vecchie abitudini e ha una crisi di pianto dopo aver provato “Spaccacuore”. Lamenta di essersi stancata troppo nello studio della “Divina Commedia”, che apostrofa in maniera scurrile, ripresa da Rudy Zerbi. Zerbi le spiega che la Commedia dantesca è tutt’altro che quello che crede lei e che si deve impegnare, altrimenti quello che le è accaduto non è servito a nulla. Francesca aveva perso il posto di titolare, dopo aver saltato lezioni e fingendo malori.