Se è vero che quando si è innamorati a volte si perde il controllo e ci si immerge in una relazione con tutti se stessi, travalicando anche il limite della “normalità”, è anche vero che può capitare che l’ossessione per gli ex fidanzati (o per chi non ricambia l’interesse) può diventare realmente una follia.

È questo il caso di un’infermiera, che dopo una breve relazione sentimentale avuta con un giovane medico, si è lasciata andare a gesti ossessivi e ingiustificabili. Il tutto ha avuto inizio a dicembre, quando dopo pochissimo tempo che i due stavano insieme, il ragazzo non ne ha voluto più sapere nulla di lei.

Da lì è iniziata una vera e propria persecuzione nei confronti dell’ex ragazzo: tra pedinamenti, telefonate e SMS minatori e ingiuriosi, ricevuti sia a casa, nello studio e sul cellulare, al giovane, emotivamente provato dalla situazione, non è rimasto altro che rivolgersi ai carabinieri e denunciare i fatti.

La donna, di origine romena, prestava servizio nello stesso ospedale del suo ex. Potrebbe ora, per via della denuncia, non potersi avvicinare più alla vittima, secondo quanto riporta AdKronos.

E concedetemi l’affermazione, le starebbe anche bene. Lo stalking è purtroppo sempre più frequente al giorno d’oggi e può colpire davvero tutte/i noi. Se dovesse mai capitarvi qualcosa del genere rivolgetevi senza temporeggiare a polizia e carabinieri.