Amsterdam è una delle capitali più affascinanti, alla mano, divertenti e accoglienti d’Europa. Abbastanza grande da offrire scenari e atmosfere completamente diverse tra loro, ma non grande quanto Londra o Berlino, da non poter essere visitata in breve tempo o da dare il senso di perdersi nel caos. L’ideale per un viaggio breve ma intenso. O anche per uno più lungo.

Galleria di immagini: Amsterdam

La stagione ideale per un viaggio a Amsterdam è ovviamente l’estate, visto che la latitudine cui si trova garantisce temperature e tempo generalmente inclemente, ma l’atmosfera vibrante della capitale faranno dimenticare ogni avversità climatica. Circondata dai canali, anche solo le case del centro colorate e vagamente pendenti in ogni direzione, a causa delle fondamenta a palafitta, affacciate sui canali sono assolutamente un panorama che merita il viaggio.

La cucina di Amsterdam offre una quantità incredibile di ristoranti etnici spesso a buon mercato, dalla cucina thailandese a quella indonesiana, asiatica, ma anche prettamente olandese, con le immancabili arringhe e burro a profusione. Ma quello che davvero non si può perdere sono le patate fritte nei baracchini in giro per tutta la città, aperti a ogni ora del giorno.

Amsterdam offre un larghissimo repertorio di attività e musei da visitare. Due su tutti: il Museo di Anne Frank, in primis, anche se la fila chilometrica che si snoda in ogni momento della giornata dall’ingresso lungo tutta la via sul Canale può far desistere, basta usare qualche accortezza. ad esempio prenotare la visita online, oppure semplicemente presentarsi 45 minuti prima della chiusura, quindi in serata dopo cena. Così facendo seppur un po’ più di corsa rispetto a una visita normale, si evitano file e assembramenti. Altro luogo inevitabile è il Museo di Van Gogh, che propone un percorso cronologico delle opere principali del pittore espressionista. Per gli amanti dell’arte, del genere e del pittore in particolare è imperdibile, senza contare la larghissima serie di gadget e souvenir di ogni genere nel Bookshop.

In 24 ore non si può mancare una visita ben più frivola al quartiere a luci rosse, nel centro esatto della città. La zona è affollatissima la sera, oltre alle ovvie ragioni, si uniscono le divertite masse di turisti increduli. Perché in questa zona donne senza veli, di ogni età, etnia e fisico, si presentano direttamente in vetrina a offrire i propri servigi, ammiccando e salutando i passanti. Vietate le fotografie.

Per quanto banale, trito e turistico è il giro con le navi per i canali, che nonostante tutto è davvero speciale, visto che offre un punto di vista alternativo e dal basso della splendida capitale europea.

Fonte: TravelMagazine