La famiglia Winehouse dovrà aspettare altro tempo prima di conoscere il motivo della scomparsa di Amy a soli 27 anni: secondo quanto riportato dal “Sun”, i genitori della cantante sono convinti che loro figlia sia morta in seguito all’interruzione del consumo di bevande alcoliche. È stato ipotizzato che a Amy Winehouse sia stato detto di cessare di bere alcol progressivamente, ma un’astinenza assoluta potrebbe aver provato eccessivamente il suo corpo, fino a provocare uno stato di shock troppo complesso da superare.

Galleria di immagini: Funerale di Amy Winehouse

Una fonte vicina alla famiglia avrebbe dichiarato:

“l’astinenza ha causato al suo corpo un urto tale che la famiglia pensa possa trattarsi, eventualmente, della causa della sua morte“.

La cantante di “Rehab” è stata trovata senza vita da una guardia del corpo nella sua residenza di Camden Town sabato sera; a seguito di un’autopsia senza risultati, il funerale si è svolto nella giornata di martedì, in cui tutto il mondo della musica e non solo ha reso omaggio ad Amy.

Commuovente è stato l’elogio funebre di Mitch, il padre dell’autrice di “Back to black“, il quale ha detto che la figlia aveva vinto la sua battaglia contro droghe e alcol, ricordando che aveva smesso di bere da tre settimane e aveva chiuso con la droga anni fa. Nonostante questo ,è stato riferito che la Winehouse stesse consumando alcol solo alcuni giorni prima della sua smorte, durante la partecipazione della figlioccia Dionne Bromfield all’iTunes festival.