Amy Winehouse sta per entrare in rehab, ma non si smentisce e ne ha combinata un’altra delle sue prima di iniziare il periodo di riabilitazione. In quel di Londra, la cantante inglese è entrata da un coiffeur, ha usato il bagno per vomitare e successivamente, in un chiosco a nord della città inglese, ha comprato uno shot di vodka e l’ha bevuto tutto d’un fiato.

Il fatto che il tutto sia avvenuto in mattinata dimostra quali siano le reali condizioni della Winehouse e di quanto abbia bisogno di trovare una soluzione ai suoi guai al più presto. Amy è infatti entrata nel salone di acconciature londinese verso le 12.30 di mercoledì, ha chiesto se era possibile utilizzare il bagno e successivamente, quando è uscita, ha detto ai dipendenti che aveva vomitato dappertutto, lasciandoli a dir poco a bocca aperta.

Galleria di immagini: Amy Winehouse seminuda in Brasile

Dopo esser uscita si è scolata una Smirnoff alla cassa del chioschetto “Meadway Food and Wine” al nord di Londra, a Southgate, e un testimone che l’ha vista ha commentato:

“Sembrava fuori, inciampava e farfugliava: sono rimasto scioccato a vederla comprare vodka così presto e ancora più scioccato a vedere che se la beveva tutta d’un fiato”.

Amy Winehouse si disintossicherà alla clinica The Priory. Il suo portavoce ha comunque smentito tutto quanto soprammenzionato, spiegando che si è trattato di uno scherzo:

“Amy ha cominciato il trattamento di disintossicazione alla Priory”.