Il bullismo non risparmia proprio nessuno. Tutti noi abbiamo almeno un ricordo negativo dei tempi della scuola e così accade anche per la povera Demi Lovato. La giovane star ha, infatti, confessato di essere stata vittima dei comportamenti violenti dei suoi compagni di scuola, quando aveva solo 12 anni.

L’attrice è stata addirittura costretta a lasciare l’istituto scolastico per sfuggire ai maltrattamenti dei bulli, studiando a casa con Selena Gomez. Le due sono così diventate migliori amiche, senza sapere che sarebbero diventate in futuro addirittura colleghe.

Mi ricordo perfettamente i tempi difficili in cui sono sorti dei problemi che devo risolvere ancora oggi. Mi ricordo di una volta in cui mi hanno rinchiusa nel bagno e le luci erano spente perché l’interruttore centrale era dall’altra parte della scuola. Ho chiamato mamma e le ho semplicemente detto che non volevo più andare a scuola.

Probabilmente gli atti di bullismo erano dovuti anche a una forte gelosia, perché a 12 anni Demi era già un’affermata star di Disney Channel. Tanto è vero che in molti la prendevano addirittura in giro per via dei soldi che era riuscita a guadagnare da sola. Evidentemente, l’esperienza ha segnato profondamente l’artista che ora ha deciso di offrirsi come volto per la campagna americana Teens Against Bullying, ed è addirittura apparsa nel programma America’s Next Top Model per parlare dell’argomento a tutti gli Stati Uniti.