Qualunque sia il mezzo con cui hai deciso di intraprendere il viaggio, prenditi tutto il tempo che occorre per raggiungere la meta della tua vacanza.

Spesso, quando si è in viaggio con un bambino piccolo, quello che occorre per un tragitto comodo e tranquillo è qualche pausa, in modo che il piccolo possa prendere un po’ d’aria e riposare. Ne trarrai vantaggio anche tu. Anche il cibo è molto importante. Quando hanno fame, i bambini si innervosiscono molto, quindi tieni sempre a portata di mano qualche spuntino veloce e delle bevande.

Puoi portare con te dei formaggini oppure delle banane da schiacciare. Non dimenticare che i bambini, soprattutto quelli più grandicelli, si annoiano facilmente, quindi pensa anche a qualcosa che possa impegnarli durante il viaggio: un CD, ad esempio, con delle canzoncine allegre o un gioco a indovinelli. Per quanto riguarda i più piccini, non dovresti avere grossi problemi: in viaggio, infatti, riescono a dormire quasi sempre.

Il rumore del treno, di solito, concilia il sonno ai bambini piccoli, mentre quelli più grandi si divertiranno a guardare il paesaggio dal finestrino e a fare i loro commenti su tutto quello che di nuovo appare ai loro occhi per scomparire subito: il treno è veloce. Viaggiare in treno, in effetti, può essere estremamente rilassante e divertente. Spiega a tuo figlio quello che vedete: sta’ sicura che si divertirà molto.

Se il posto in treno è dotato anche di un tavolino, tu e tuo figlio potrete fare qualche gioco oppure disegnare o portare dei pupazzetti con i quali inventare insieme delle storie: insomma, dai sfogo alla tua immaginazione e a quella del tuo bambino per rendere il viaggio meno monotono, più interessante e più…istruttivo: i luoghi che passano velocamente davanti ai vostri occhi hanno ognuno una sua storia. Tu prova a raccontargliele queste storie e a descrivere scenari che magari non conosci, ma che con un po’ di fantasia puoi presentargli in maniera stimolante e suscitare in lui il desiderio di conoscerli meglio.