Nuove indiscrezioni sul tradimento più famoso della televisione italiana: Szilvia Miskolczi, l’ex compagna del gieffino Andrea Cocco, svela di non essere l’unica colpevole della relazione. Pare, infatti, che anche l’italo-giapponese abbia tradito la ragazza.

È la stessa Szilvia a rivelarlo alla rivista “Visto”, sottolineando come in passato Andrea l’avrebbe cornificata per poi chiederle, implorante, perdono:

Galleria di immagini: Andrea Cocco e Szilvia Miskolczi

“Alla fine, ha fatto esattamente le stesse cose che lui ha fatto a me. Mi sono sentita malissimo, ho fatto le valigie e mi sono trasferita in un altro appartamento. Lui veniva ogni mattina fuori dalla porta a chiedermi scusa. Per un mese ha spedito fiori, vestiti e borse per riconquistarmi. Io l’amavo tanto e ho così deciso di dargli un’altra possibilità. Gli ho detto che doveva ricominciare da zero. Ma per molto tempo non mi sono fidata”.

Ma le parole della giovane tradiscono una certa differenza rispetto all’episodio che l’ha vista protagonista con il modello Marian. Il tradimento di Andrea, cui sicuramente verrà chiesta spiegazione durante la puntata di lunedì, sarebbe stato qualcosa di fulmineo, mentre Szilvia è consapevole della sua relazione fedifraga duratura:

“Io ho fatto un errore più grande. So che lui potrebbe pensarlo perché la mia storia con Marian è stata più seria. Io ho davvero pensato di lasciarlo, lui no. Sono contenta comunque di non essere andata oltre con Marian e di aver scoperto chi è davvero adesso”.

Le parole della giovane, qualora trovassero conferma, appaiono in contraddizione con gli atteggiamenti dello stesso Andrea, attualmente in una profonda crisi per la perdita dell’amata: perché, infatti, struggersi per un simile comportamento quando si è fatto altrettanto?

Szilvia, infine, lascia trapelare una certa gelosia nei confronti di Margherita Zanatta, la speaker varesina ultimamente molto vicina all’italo-giapponese:

“È disgustoso che dopo soli tre giorni che Andrea piange, cerchi di prendersi cura di lui. Lo so che non posso parlare proprio per quello che ho fatto, ma è assurdo. Non credo che lui abbia bisogno di sentire una donna vicino, perchè dopo tre giorni non può dimenticare tutto”