Fisico prestante, molto amato dalle donne: è così che si presenta Andrea Aceti detto Eracle. Il suo nome doveva apparire nella lista dei coinquilini della casa del Grande Fratello e, a quanto afferma in un’intervista, avrebbe dovuto essere lui il vero gigolò di questa undicesima edizione del reality:

In verità sono io il vero gigolò del GF. Ho superato tutte le fasi del casting. Poi però non ho saputo più niente fino a quando il 18 ottobre scorso ho visto entrare dalla porta rossa Giuliano.

La produzione del Grande Fratello avrebbe quindi preferito Giuliano Cimetti nonostante Andrea abbia superato tutti i casting. Pare infatti che Eracle sia arrivato addirittura a un confronto con gli autori negli studi Endemol:

La mia avventura, con il Grande fratello è iniziata durante la scorsa estate. Sono stato chiamato da un’agenzia di moda per il casting. Nonostante fossi scettico, mi sono presentato. Pochi giorni dopo, dalla produzione, mi hanno chiamato per un secondo appuntamento a Roma. Quindi mi hanno inviato un questionario da riempire con tantissime domande, addirittura del tipo: “Cosa ti mancherebbe di più, se entrassi nella casa del GF?”. Sembrava che tutto procedesse bene, tanto che alla fine di settembre sono stato convocato di nuovo negli uffici di Endemol per l’ennesimo confronto con gli autori. Nessuno mi ha fatto capire che avrei partecipato al reality, ma i presupposti erano quelli giusti. Anche perché, di storie come la mia non ce ne sono molte.

Per questo motivo, Andrea non è riuscito a sopportare il rifiuto del GF e ha cominciato a criticare l’atteggiamento di Giuliano, il quale non sembra affatto un vero gigolò:

Chi è che paga uno come lui? Uno gigolò che si rispetti deve avere un bellissimo aspetto fisico, deve curarsi, fare sport, seguire una dieta. Per questo Giuliano l’ho trovato un po’ fuori luogo, anche se non è carino dire queste cose tra colleghi, perché se lui lavora, vuoi dire che ha il suo giro e le clienti sono soddisfatte. Poi sarà lui a spiegare come svolge il suo lavoro…