Angelina Jolie ha già chiuso la sua parentesi nella regia? L’attrice, che quest’anno ha esordito dietro la macchina da presa con la pellicola “In the Land of Blood and Honey“, ha infatti espresso dei dubbi riguardo al prosieguo di questa parte della sua carriera.

Angelina Jolie ha ottenuto una nomination ai Golden Globe grazie al suo esordio registico “In the Land of Blood and Honey“, nella categoria dedicata alle migliori pellicole non in lingua inglese, visto che il film è stato girato con attori di Serbia e Ungheria, i paesi in cui è ambientata la storia.

Galleria di immagini: In the land of blood and honey: immagini

Mentre altri attori come George Clooney sono ormai stabilmente impegnati anche alla regia e persino una popstar come Madonna sta prendendo sempre più gusto nel dirigere, la Jolie in una recente intervista ha invece manifestato qualche riserva a proseguire in questo campo:

«Amo i soggetti politici, lavori internazionali dove posso imparare nuove cose riguardo ad altri paesi e affari esteri. Ma non so se sarei interessata a dirigere qualcosa in cui non sarei forzata a imparare un sacco di cose nuove. Sono piuttosto restia all’idea di rifare questo di nuovo.»

Nonostante le prime reazioni al suo esordio siano buone, con una nomination ai Golden Globe subito arrivata, questo potrebbe rimanere quindi anche l’unico film firmato da Angelina Jolie in veste di regista. Vedremo se troverà un nuovo impegno in grado di farle cambiare idea.

Fonte: 24 Frames