Angelina Jolie non riesce a trovare pace: alle prese con il divorzio da Brad Pitt, l’attrice non sarebbe per niente felice di come il mondo di Hollywood ha sostenuto l’ex marito in occasione dei Golden Globe 2017.

Secondo Ok Magazine, Angelina Jolie sarebbe furiosa per la risposta che Brad Pitt ha ricevuto alla cerimonia di premi cinematografici che si è tenuta a Los Angeles l’8 gennaio. Nonostante le accuse di abuso su minore e comportamenti da alcolizzato, il famoso attore è apparso in forma smagliante dopo la separazione dall’ex moglie ed è stato accolto con una standing ovation quando è salito sul palco per presentare un premio.

“È stata una dimostrazione di grande affetto. Angie è furiosa per il modo in cui l’hanno accolto”, ha rivelato un insider, “più di una persona ha detto che Brad appare e si comporta come se stesse nuovamente bene”. (Voci sempre più insistenti riferiscono inoltre che Brad Pitt abbia iniziato una nuova relazione con Kate Hudson con la quale sarebbe addirittura fidanzato).

Molti amici della coppia, inoltre, non avrebbero condiviso il modo di Angelina Jolie di gestire la rottura, soprattutto dopo tutte le voci secondo cui l’attrice di Wanted avrebbe cercato di distruggere l’immagine pubblica di Brad Pitt. Non appena l’attore di Allied ha iniziato a essere additato come una cattivo padre, i suoi amici hanno preso le sue parti.

Molti amici non hanno approvato il modo in cui Angie ha complottato contro Brad dalla separazione. È lei che ha chiesto l’affidamento esclusivo, ha accusato Brad di essere un alcolista, e ha trascinato le loro vite personali sotto i riflettori. Dal modo in cui il pubblico l’ha accolto, non è difficile capire da quale parte dei Brangelina Hollywood stia”, ha continuato la fonte anonima.

Tuttavia, i due ex coniugi hanno poi deciso di abbassare i toni della contesa, pubblicando una dichiarazione congiunta con la quale hanno fatto sapere di avere deciso di mantenere tutte le negoziazioni i dettagli sul divorzio confidenziali, soprattutto per tutelare i loro sei figli – Maddox, Pax, Zahara, Shiloh, Knox e Vivienne. “Le parti e i loro legali hanno firmato accordi per preservare la privacy dei loro bambini e della famiglia tenendo tutti i documenti confidenziali e assumendo un giudice privato che prenda tutte le decisioni legali necessarie per facilitare la celere risoluzione di ogni questione rimasta in sospeso”, si leggeva nella dichiarazione.