La bellissima Angelina Jolie al momento è in Tunisia a portar sollievo, e un po’ di glamour, ai libici dei campi profughi. Ma pare che la sua preoccupazione principale siano le sue nuove rughe, mentre sono partite le speculazioni su un settimo figlio.

La diva, arrivata sul confine della Tunisia nella sua carica di ambasciatrice dell’ONU, ha creato ovviamente un certo scompiglio tra i profughi. Insieme alla sua bella presenza, ha portato anche una c somma di soldi della sua fondazione “Jolie-Pitt”. Non si sa esattamente quanto, tranne che è una “donazione importante”.

Galleria di immagini: Angelina Jolie in Tunisia

Angelina ha fatto le dichiarazioni del caso, sottolineando che bisogna continuare ad aiutare queste persone e sostenerne il movimento. Ma le attenzioni si sono concentrate suo malgrado sul settimo tatuaggio sbucato sul suo braccio destro, quello dove campeggiano le coordinate dei luoghi di nascita dei sei figli.

Perciò sono partite le ipotesi che lei e il compagno Brad Pitt fossero pronti ad accogliere il settimo membro della tribù. Pare invece che sia il luogo di nascita dello stesso compagno, e il tatuaggio è per Angelina un impegno assimilabile alla fede nuziale.

In tutto ciò sembra però che la divina sia molto preoccupata per l’aspetto del suo viso. È quanto ha detto il chirurgo estetico Dr Richard Fleming:

“Nessuno chiede più di assomigliare ad Angelina Jolie. Vogliono tutte assomigliare a Anne Hathaway o Penelope Cruz. Angelina è devastata da questa notizia e, adesso, quando si guarda allo specchio vede solo le imperfezioni. Secondo lei i suoi pori sono troppo dilatati, gli occhi pieni di rughe a zampa di gallina, le sua fronte piena di rughe, la lista è infinita. Ovviamente non è nemmeno la metà di quello che le sembra, ma nessuno riesce a convincerla del contrario.”

Certo la ragazza per avere 35 anni sembra un po’ più provata di molte sue contemporanee, ma accudire una tribù, fare l’ambasciatrice dell’ONU e continuare a girare film ha un costo, che comunque non sembra affatto disastroso.