Anche vent’anni dopo il passato burrascoso torna inesorabile contro Angelina Jolie. L’attrice ora produttrice cinematografica, regista e soprattutto ambasciatrice Onu, si è trovata a far fronte a delle nuove dichiarazioni accompagnate da un video di lei a 20 anni in cui sarebbe visibilmente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

La notizia sarebbe stata sbattuta in prima pagina dal tabloid a stelle e strisce National Enquire, e il materiale sarebbe stato fornito dall’ex spacciatore dell’attrice, Franklin Meyer, che negli anni le ha venduto sostanze di ogni tipo.

Inutile dire che la Jolie era infuriata alla vista della notizia sbandierata così, anche perché ci sono voluti anni per cancellare il suo passato e diventare una persona del tutto nuova. Ma non sempre funziona così nel mondo dello spettacolo: nel video di ben sedici minuti pubblicato dalla testata scandalistica, l’attrice si troverebbe in una stanza d’albergo all’Ansonia Hotel dell’Upper West Side mentre parlava al telefono per cercare della droga.

Ho passato dei tempi molto duri e oscuri, ma sono sopravvissuta. Non sono morta giovane, quindi sono molto fortunata. Penso che le persone possano capire di aver fatto le cose peggiori e più pericolose. Per molte ragioni non dovrei essere qui ora.” Aveva dichiarato la Jolie in un’intervista di 60 minuti nel 2011.

Galleria di immagini: Angelina Jolie e Brad Pitt: la coppia più bella del mondo

foto by InfoPhoto